Carlos Bacca
Carlos Bacca (©getty images)

MILAN NEWS – Anche domenica sera il Milan ha utilizzato la strategia offensiva del ‘falso nueve’. Contro la Lazio nella giornata precedente ci si era affidati ad un esterno come Gerard Deulofeu, mentre contro la Fiorentina a…Carlos Bacca, che però si è visto talmente poco in campo da sembrare una punta ‘fantasma’.

Una battuta quella della Gazzetta dello Sport che spiega il momento complicato dell’ex Siviglia. L’attaccante colombiano continua a perdere colpi, a dividere l’ambiente rossonero che ormai non sa più come trattare quello che è un patrimonio internazionale della rosa ma con un rendimento recente molto scadente. I tifosi iniziano sonoramente a fischiarlo, scontenti dei suoi scarsi numeri sul campo, dei soli tre tiri in porta nelle ultime cinque partite e della scarsa pericolosità offensiva, nonostante solo un anno fa fosse considerato un bomber letale da almeno 20 reti a stagione. Troppi anche gli errori su semplici passaggi.

Non la pensa così Vincenzo Montella, che invece dopo la vittoria sulla Fiorentina ha elogiato Bacca con parole positive e inaspettate: “L’ho apprezzato tantissimo per come ha partecipato, credo abbia fatto la sua miglior partita nell’ultimo periodo. Il suo pressing ci ha permesso di fare il gol del 2-1 e il fuorigioco con cui viene fermato nel primo tempo non c’era. Se continuerà così tornerà presto a segnare. I fischi devono essere uno stimolo, per avere ancora più voglia di trasformarli in applausi”. Ora sta al colombiano riprendersi la fiducia di tutti, magari tornando a pungere già con il Sassuolo.

Redazione MilanLive.it