Carlos Bacca
Carlos Bacca (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILANCarlos Bacca e la Cina, due mondi che a breve potrebbero venire a pieno contatto se il centravanti colombiano accetterà l’offerta avanzata dal Tianjin Quanjian di Fabio Cannavaro.

La Gazzetta dello Sport oggi scrive che l’ex campione del mondo con l’Italia, oggi allenatore della squadra cinese, cerca una prima punta di livello internazionale. La dirigenza del club ha già parlato con l’agente del numero 70 del Milan, spiegando che è pronto un ingaggio da almeno 10 milioni di euro netti all’anno. Circa il triplo di quello che percepisce a Milano attualmente. Una proposta decisamente ricca e alla quale dovrebbe essere difficile rinunciare, soprattutto considerando il momento che l’ex Siviglia sta vivendo in rossonero.

Calciomercato Milan, Bacca-Tianjin? Cannavaro preferisce Kalinic

Il quotidiano sportivo nazionale spiega che, però questo trasferimento per adesso non è all’ordine del giorno. Innanzitutto al Milan non è arrivata alcuna offerta per il cartellino, in secondo luogo Bacca fa sapere di essere felice a Milano e non convinto di approdare in Cina. In terzo luogo, per Cannavaro il colombiano è un’alternativa all’obiettivo primario per l’attacco: Nikola Kalinic.

Il Tianjin Quanjian ci aveva già provato per il bomber della Fiorentina, andando a un passo dall’accordo nelle scorse settimane, ma poi l’operazione non si concluse. Il club viola ora non vuole farlo partire e così ai cinesi rimane solamente la possibilità di pagare la clausola rescissoria da 50 milioni di euro e poi provare ad accordarsi con il croato sull’ingaggio. E non è detto che l’ex Dnipro accetti di lasciare Firenze adesso, con una Europa League ancora in corsa e che vede i viola ben messi.

Per il Tianjin, che ha già scartato Wayne Rooney, ci sarebbe la possibilità di fare un tentativo per Bacca nel caso in cui le porte per Kalinic risultassero chiuse. Al Milan potrebbe arrivare un’offerta attorno ai 30 milioni per il cartellino. Adriano Galliani, comunque, dovrebbe sentire sia Silvio Berlusconi che i cinesi di Sino-Europe Sports per decidere cosa fare eventualmente. Serve che tutte le parti siano d’accordo per una eventuale cessione. Bisognerà vedere, nel caso, se la società di via Aldo Rossi sarà disposta a privarsi del proprio miglior marcatore, seppur in crisi nera, a stagione in corso.

 

Redazione MilanLive.it