Casa Milan
Casa Milan (©Getty Images)

MILAN NEWS – Sono ore decisive per la concessione della proroga per il closing ai cinesi di Sino-Europe Sports. Da martedì c’è uno scambio di documenti con Fininvest e oggi tale fase dovrebbe concludersi. Lo scrive il Corriere dello Sport, confermando che la holding della famiglia Berlusconi ha chiesto garanzie precise alla controparte.

Il Biscione ha chiesto chiarezza in merito alla tracciabilità del denaro per rispettare le norme antiriciclaggio, ma anche sull’architettura societaria e finanziaria dell’operazione. Devono essere indicati definitivamente i partecipanti all’affare, in qualità di investitori (c’è solo Yonghong Li?) o di finanziatori. Inoltre sono stati richiesti lumi in merito al piano commerciale dei cinesi e ai partner che avrebbero aderito al progetto di SES. Fininvest vuole sgomberare il campo da qualsiasi dubbio, sia sulla provenienza dei capitali e sia sulla solidità e sui programmi degli acquirenti. L’operazione di cessione del Milan ha perso credibilità dopo il mancato closing del 3 marzo.

Il via libera alla proroga verrà concesso a SES solamente se la holding di via Paleocapa sarà soddisfatta delle garanzie fornite da Yonghong Li e soci. Essa, eventualmente, scatterà dopo il versamento di ulteriori 100 milioni di euro di caparra e in parallelo con la firma del nuovo contratto che dovrà sfociare nel closing. Non si dovrebbe andare oltre metà aprile per chiudere questa operazione. La giornata di domani sarà decisiva, visto che Fininvest vuole che sia tutto a posto sul piano degli accordi e della documentazione. E’ disposta ad attendere l’inizio della prossima settimana per il bonifico di SES, però per domani ogni cosa dovrà essere sistemata per non far naufragare l’intero affare definitivamente.

 

Redazione MilanLive.it