Mario Pasalic
Mario Pasalic (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Lo strano caso di Mario Pasalic. Arrivato dal nulla l’estate scorsa, in prestito secco dal Chelsea, il centrocampista croato ci ha messo un po’ di tempo per trovare la condizione fisica migliore e, sopratutto, per diventare una pedina fondamentale dello scacchiere di Vincenzo Montella.

Le sue qualità sono ormai indispensabili per questa squadra. Il tecnico gli ha ritagliato un ruolo perfetto per sfruttarlo al meglio: parte da mezzala per poi spingersi in avanti e agire quasi da trequartista, per poi inserirsi nell’area di rigore avversaria sfruttando il movimento degli attaccanti. E lui interpreta benissimo questo sistema. Ecco perché, secondo le ultime indiscrezioni, l’allenatore avrebbe deciso di chiedere alla nuova dirigenza di trattare con il Chelsea e acquistarlo a titolo definitivo.

Come sottolinea però Calciomercato.com, è un’operazione molto difficile e che richiede uno sforzo economico. I colloqui con il Chelsea partiranno la prossima settimana: la sua volontà è quella di proseguire l’avventura in rossonero, così da dare continuità alla sua carriera. Finora, infatti, è stato girato in prestito di anno in anno, in squadre e campionati diversi. In Serie A ci sta benissimo, ma bisogna trovare la formula giusta per convincere i blues, che non hanno alcuna intenzione di venderlo a prezzo di saldo.

Il Milan potrebbe far leva sulla condizione contrattuale di Pasalic, che è in scadenza nel 2018 con il club londinese. Una formula vantaggiosa e non penalizzante potrebbe essere un altro prestito. C’è però da superare anche l’ostacolo Antonio Conte, che ha evidenziato una certa stima nei confronti del croato e potrebbe pensare di riportarlo a casa e tenerlo in rosa. Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli faranno di tutto per accontentare Montella, ma non sarà per nulla semplice.

 

Redazione MilanLive.it