Vincenzo Montella
Vincenzo Montella (©Getty Images)

MILAN NEWS – L’amarezza c’è, quella di aver ottenuto due soli punti nei match che potevano sulla carta rappresentare un buon viatico per la qualificazione europea. Pareggi con Pescara e Crotone e sconfitta in casa contro l’Empoli, troppo poco per un Milan che dovrebbe fare il salto di qualità.

Ma Vincenzo Montella, come riporta la Gazzetta dello Sport, ieri dopo l’1-1 dello stadio Ezio Scida ha utilizzato la sua solita diplomazia ottimistica per commentare un pareggio che, a suo dire, non cambia nulla negli obiettivi e nella considerazione stagionale del Milan. Nervoso e scontento per non aver sfruttato il turno positivo, mister Montella ha comunque guardato al futuro con paradossale positività: “Ora finalmente arrivano le partite facili…Il campionato sta dimostrando quanto è dura anche con le più piccole. Adesso ci aspettano due squadre diverse e credo avremo meno difficoltà a livello tattico”.

Il Milan ha sofferto le piccole e proverà a riprendere forza e motivazione contro Roma e Atalanta, prossime sfide delicate che daranno indicazioni concrete per la lotta al sesto posto: “Mi aspetto ci sia la volontà da parte di tutti di pensare solo al presente, ovvero arrivare in Europa. Anch’io sto pensando solo al presente. Se siamo stati eccezionali prima non significa che siamo insufficienti ora. E comunque continuiamo a essere perfettamente in linea con i nostri obiettivi, per noi non è cambiato nulla. Torniamo da Crotone un po’ feriti, ma non nell’orgoglio. Non vedo una squadra che ha smarrito la convinzione, anzi sono contento per la prestazione in termini di temperamento, perché se così non fosse stato avrebbe potuto finire molto peggio. Contro questo Crotone è un punto guadagnato, alla squadra non posso rimproverare nulla, sebbene ci siano un po’ di rammarico e di arrabbiatura. Donnarumma? Ha dimostrato anche stavolta di non essere distratto e farà una scelta matura”.

 

Redazione MilanLive.it