Andrea Poli
Andrea Poli (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – La nuova società ha in mente idee molto ambiziose per il Milan del futuro. L’intenzione è quella di costruire una squadra di qualità e competitiva fin da subito. Per farlo però servono acquisti di un certo livello in tutti i reparti, sia sul piano qualitativo che fisico.

Ma oltre agli arrivi, i rossoneri devono pensare anche e soprattutto alle uscite, in modo da sfoltire la rosa e da risparmiare ingaggi importanti per calciatori che non fanno parte del progetto tecnico di allenatore e società. Stando a quanto scrive Sportmediaset, Vincenzo Montella avrebbe già indicato a Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli quei profili di cui si può tranquillamente fare a meno. Fra questi c’è anche Andrea Poli, mai preso seriamente in considerazione dall’allenatore quest’anno.

Quest’anno ha racimolato 13 presenze, molte di queste a partita in corso e per pochi minuti. Il suo apporto alla squadra è stato importante solo in occasione della rocambolesca vittoria rossonera in Bologna-Milan: entrato per l’ultima mezz’ora, con la squadra già in 9, ha dato tutto quello che aveva sul piano dell’intensità e della grinta. Ma la sua stagione si è praticamente fermata lì.

L’ex centrocampista della Sampdoria ha un contratto in scadenza nel 2018 e ha una valutazione di circa 5 milioni, forse anche meno. In estate sarà sicuramente divorzio con il Milan, ma c’è bisogno di acquirenti. In passato si è parlato di un forte interesse del Torino vista la stima nei suoi confronti di Sinisa Mihajlovic.

 

Redazione MilanLive.it