CF – Milan, cercasi CFO per rifinanziamento e ingresso in Borsa

Casa Milan
Casa Milan (©Getty Images)

MILAN NEWS – Non solo calciomercato; la dirigenza attuale del Milan si muove sotto traccia anche per rinforzare il settore finanziario e commerciale del club, visto che i progetti ipotizzati dalla proprietà cinese devono ancora prendere essenzialmente piede.

Le ultime novità in tal senso arrivano dal portale Calcio e Finanza, secondo il quale il Milan sarebbe alla ricerca di un nuovo manager da inserire nei quadri dirigenziali: si tratta di un CFO (chief financial officer) a cui affidare la gestione dell’area finanziaria del club, attualmente gestita da Marco Fassone ad interim. Una figura chiave per portare avanti due strategie ben pianificate: il rifinanziamento dei due bond (totale 128 milioni di euro) emessi a Vienna lo scorso mese (sottoscritti da Elliott Management Corporation) e la quotazione alla Borsa di Hong Kong entro il prossimo anno.

In realtà sulla questione dei bond la scadenza per il rimborso del debito è ancora lontana, datata ottobre 2018, ma il Milan vuole affidare la gestione di questo caso finanziario ad un CFO esperto, che possa reperire a livello internazionale un’istituzione finanziaria che possa farsi carico dell’esposizione a tassi più convenienti di quelli attuali (7,7%). Non a caso si vocifera di contatti recenti tra il club e la banca Goldman Sachs.

L’altro dossier, quello relativo all’ingresso in Borsa del Milan, passerà anche dalle decisioni del Governo cinese, che nei prossimi mesi valuterà se allentare la stretta sugli investimenti verso l’estero. Se, come sembra, da Pechino dovessero arrivare notizie positive in tal senso, il club rossonero potrebbe ottenere sia nuovi aiuti economici da soci di origine asiatica, sia l’ok per l’ipo alla Borsa di Hong Kong entro fine 2018. Per questo Yonghong Li vuole mettere il dossier in mano ad un manager competente nel più breve tempo possibile.

 

Redazione MilanLive.it