Merrill Lynch
Merrill Lynch (©Getty Images)

MILAN NEWS – Si continua a parlare del rifinanziamento del debito con Elliott Management Corporation in casa rossonera. I soldi vanno restituiti entro ottobre 2018, ma si sta cercando una strada per posticipare il pagamento.

Il presidente Yonghong Li sa bene che se ne non restituirà al fondo di Paul Singer gli oltre 300 milioni di euro più interessi pattuiti, dovrà cedere tutti i suoi diritti di proprietà sul Milan dopo poco più di un anno di gestione. Di questo denaro, 180 milioni sono a carico della holding Rossoneri Sport Investment Lux (controllante del Milan) e il resto invece ricade sul bilancio del club stesso.

Marco Fassone ha rivelato poco tempo fa che sono in corso negoziati con diversi soggetti finanziari che potrebbero subentrare ad Elliott nel ruolo di creditore e concedere più tempo per restituire il denaro. Secondo le news Milan raccolte da Carlo Festa de Il Sole 24 Ore, è al vaglio una trattativa per il rifinanziamento con Merril Lynch, nota banca d’affari americana specializzata in questo tipo di operazioni.

La trattativa è in mano a Riccardo Agostinelli, dello studio Gattai Minoli Agostinelli, esperto di rifinanziamenti alle squadre di calcio, essendosi occupato anche di Inter e Roma. Se dovesse andare in porto tale operazione, verrà creata una newco nella quale far confluire tutte le attività che generano diritti che finirà in pegno alla banca finanziatrice. A propria volta Merrill Lynch dovrebbe emettere dei bond da far sottoscrivere a investitori a caccia di opportunità.

Questa appare l’unica strada percorribile per Yognghong Li per estinguere il debito e tenersi stretto il Milan anche in futuro, visto che l’opzione di cedere una quota di minoranza del club al momento è totalmente impraticabile.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it