Nikola Kalinic
Nikola Kalinic (©Getty Images)

MILAN NEWS – La doppietta segnata all’Udinese nella prima da titolare in campionato è solo un lontano ricordo. Nell’ultimo mese Nikola Kalinic è entrato nel mirino dei tifosi milanisti soltanto in senso negativo.

Il centravanti croato, come scrive oggi Tuttosport, è stato ampiamente fischiato al momento della sua uscita dal campo in Milan-Genoa a una ventina di minuti dal termine. Vincenzo Montella ha provato ad affiabiarsi la ‘colpa’ di tali fischi, ma in realtà il pubblico è rimasto spiacevolmente colpito dalla prova di Kalinic, impalpabile durante i suoi 70 minuti in campo ma non solo per suoi demeriti. Lo stop mancato sul gioiello di Suso in area genoana però è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

I tifosi rossoneri hanno scelto: più spazio a Patrick Cutrone, un baby milanista doc che dà sempre il 100% per impegno e grinta, meno invece per Kalinic che non è ancora entrato nel cuore della gente. E non solo per i gol mancati: molti indicano il croato come colpevole indiretto del mancato arrivo in estate di un centravanti di primissimo livello. Belotti, Aubameyang, Morata o altri grossi nomi fatti in tema di calciomercato Milan, tutti superati dalla concorrenza di Kalinic, promosso da Montella ma non dalla Curva Sud rossonera. Sarà interessante ora capire se il tecnico gli concederà una chance domani a Verona o preferirà assecondare le richieste del popolo lanciando titolare Cutrone.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it