Donnarumma, dall’exploit alla telenovela rinnovo: due anni fa il debutto

Gianluigi Donnarumma (©Getty images)

MILAN NEWS – Era il 25 ottobre del 2015. Sinisa Mihajilovic, allenatore rossonero per quella stagione, decise per scelta tecnica di mandare in campo dal primo minuto Gianluigi Donnarumma in Milan-Sassuolo al posto di Diego Lopez fra lo stupore di tutti. Da quel momento in poi, Gigio non ha più lasciato la porta rossonera.

Stava per farlo quest’estate dopo l’iniziale rifiuto al rinnovo proposto dal nuovo Milan. Ma a prevalere è stata la sua voglia di continuare ad indossare la maglia del cuore e di proseguire il percorso di crescita. E il nuovo contratto da sei milioni all’anno, poi, gli ha tolto anche il minimo dubbio. Una cifra altissima per un diciottenne che ha ancora tutto da dimostrare. Ma Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli hanno voluto fortemente proteggere il patrimonio più prezioso del club senza però arrivare a compromessi con l’agente Mino Raiola.

Una telenovela che è ormai diventata acqua passata. La stagione è iniziata da due mesi circa e Donnarumma vive un momento di transizione della sua carriera. Le ultime parate decisive ed eclatanti sono arrivate contro il Craiova (sia all’andata che al ritorno) nel preliminare di Europa League. Poi le certezze difensive del Milan sono andate scemando e lui ci ha potuto fare poco.

Gigio ha dimostrato il suo incredibile talento e potenziale in tante altre occasioni. In due anni, a soli 18 anni, ha collezionato 87 presenze. Ha subito 95 reti, mentre ha lasciato la porta inviolata in 30 occasioni. L’anno scorso è stato per lungo tempo al primo posto nella classifica dei portieri con più parate del campionato. In due stagioni circa si è esibito in parate davvero incredibili. Non sono mancati i classici errori di gioventù.

 

Redazione MilanLive.it