Marco Fassone
Marco Fassone (foto acmilan.com)

NEWS MILANMarco Fassone in un lungo intervento sul sito ufficiale del club ha toccato tutti gli argomenti più attuali. Inevitabile parlare della bocciatura dell’UEFA alla richiesta di voluntary agreement fatta dai rossoneri.

Il Milan, dunque, non eviterà le sanzioni per aver violato il Fair Play Finanziario. Violazioni che riguardano i tre anni precedenti, dunque quando la nuova società non era insediata ancora. Fassone lo ha voluto spiegare quando gli è stato domandato dell’adesione del club al settlement agreement nel 2018.

Queste le parole dell’amministratore delegato rossonero: “Il settlement in vigore da anni. Alcuni club italiani lo hanno sottoscritto in passato. Significa che il Milan ha commesso delle violazioni in termini di Financial Fair Play negli scorsi anni. Abbiamo tentato di non ricevere sanzioni per violazioni fatte prima. Non parliamo di violazioni commesse adesso. La UEFA ha deciso diversamente e dunque ci proporrà di fare il settlement agreement in cui proporrà di accettare delle sanzioni economiche, che auspico non siano eccessive e in linea con quelle già viste, e delle restrizioni sportive sulla lista dei giocatori che possono partecipare alle coppe europee. E forse anche delle limitazioni sul tetto-ingaggi o su altro. E’ un accordo che la UEFA proporrà al Milan per sanare la posizione di non aderenza al Fair Play che il Milan ha violato negli anni scorsi“.

 

Matteo Bellan

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it