Casa Milan
Casa Milan (©Getty Images)

MILAN NEWS – Archiviata la delusione in casa Milan dopo il no dell’UEFA per il voluntary agreement, la dirigenza rossonera non può affatto rilassarsi, visto che va ora ottenuto l’ok da Nyon per un’altra adesione importante.

In primavera il Milan dovrà nuovamente consegnare faldoni e report finanziari all’UEFA per richiedere l’inserimento al regime del ‘settlement agreement’, meno liberale del precedente e probabilmente severo nei confronti di un club che da anni chiude il bilancio con un ampio passivo. Ma prima di tutto ciò arrivano conferme sull’incontro che i rappresentanti di Nyon avranno in settimana con la Covisoc, l’organismo che controlla l’andamento economico e gestionale delle società calcistiche italiane.

Come scrive oggi il Corriere della Sera nella giornata di martedì probabilmente vi sarà questo confronto tra UEFA e Covisoc, con il Milan e la sua proprietà cinese come argomenti primari di conversazione. I controllori di Nyon chiederanno lumi e report dettagliati sull’acquisizione delle quote di maggioranza da parte di Yonghong Li tramite la holding Rossoneri Lux. Ma in particolare l’UEFA acquisirà dalla Covisoc gli indici utilizzati per garantire l’iscrizione delle squadre ai campionati. Tali parametri saranno poi utilizzati anche per stabilire l’adesione del club rossonero al ‘settlement agreement’; controlli serrati e severità assoluta da parte dell’UEFA, una notizia non troppo buona per un Milan che ha ancora da risolvere situazioni primarie come il rifinanziamento del debito o il ‘rosso’ in bilancio.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it