Facebook: pericoli furti in casaScattano una foto della famiglia felice in vacanza e la postano su Facebook. I ladri la vedono e svaligiano la loro casa.

La famiglia si godeva beatamente la vacanza

Non potevano immaginare che i ladri li stavano derubando di ogni loro avere, stavano usando tutte le loro cose e si godevano la loro casa per tutto il periodo della vacanza.

Facebook: gli amici scoprono che è in vacanza e gli svaligiano casa

Ci vuole coraggio per chiamarli amici!

I social sono diventati davvero un’ arma a doppio taglio, se da un lato ci aiutano a restare in contatto con moltissime persone che hanno fatto parte della nostra vita, e ci rendono super aggiornati e super informati, dall’altra possono nuocere moltissimo alla nostra incolumità. Non è di moltissimo tempo fa la notizia di un ragazzo morso da un serpente che ha lanciato un messaggio di aiuto ai suoi amici di Facebook per essere salvato e portato in ospedale. Purtroppo nonostante moltissimi dei suoi contatti fossero attivi al momento non hanno considerato veritiera la notizia al punto di soccorrerlo nell’immediato, e così la decisione di utilizzare il Social per un richiesta d’aiuto è costata una vita. Allo stesso modo Facebook ha giocato un brutto scherzo ad  un ragazzo di Luino, nel Varese che era semplicemente partito per andare in vacanza con la sua famiglia. Alcuni suoi loschi  amici, uno marocchino e l’altro domenicano, dopo aver appreso la notizia da Facebook hanno pensato che si fosse presentata loro un’ottima occasione per entrare in una casa momentaneamente disabitata, gozzovigliare per giorni e depredarla di tutti i suoi averi, soldi e gioielli e addirittura vestiti ed elettrodomestici . Fortunatamente i due sono stati fermati con l’accusa di furto aggravato dai carabinieri di Luino grazie allo spirito di osservazione della padrona di casa che alcuni giorni dopo l’accaduto, aveva notato aggirarsi nei pressi della loro abitazione un ragazzo con in dosso il giubbotto rubato del figlio e con coraggio lo ha fermato per chiedergli spiegazioni. Il ragazzo reagì molto male alle accuse della donna e così questi sospetti sono diventati  il punto di partenza per avviare le indagini dei carabinieri e poter arrestare i colpevoli.

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore