Hakan Çalhanoglu
Hakan Çalhanoglu (©Getty Images)

MILAN NEWS – I più attesi in campo oggi all’Olimpico di Torino probabilmente saranno i due capitani, Andrea Belotti da una parte ed il rientrante Leonardo Bonucci dall’altra, grandi amici anche in Nazionale.

Ma la sfida tra Torino e Milan potrebbe essere determinata anche dai lampi di genio dei due numeri 10 presenti in campo; Adem Ljajic e Hakan Calhanoglu sono gli elementi con maggiore qualità ed imprevedibilità di giocata all’interno delle due formazioni, con caratteristiche volendo anche molto simili. Entrambi destri di piede, bravissimi nel calciare le punizioni, nascono trequartisti puri ma per esigenze tattiche tipicamente italiane si sono trasformati in esterni offensivi, tutti e due abili a partire dalla fascia sinistra per poi accentrarsi e scatenare la propria qualità.

L’edizione odierno di Tuttosport parla di ‘brividi sull’Orient Express‘, citando il mitico treno che parte da Parigi, passando per il Danubio nei territori nativi di Ljajic e arrivando fino ad Istanbul, città simbolo della multietnica Turchia di Calhanoglu. Ma si consumerà nei 90 minuti di stasera il duello internazionale a colpi di genio, classe pura e qualità tutte da dimostrare. E pensare che il numero 10 del Milan qualche anno fa poteva essere proprio il serbo attualmente in forza al Toro: Ljajic nel 2013 fu vicinissimo a lasciare la Fiorentina per sbarcare in rossonero, ma il trasferimento non si consumò per pochissimi dettagli.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it