Gennaro Gattuso
Gennaro Gattuso (Getty Images)

NEWS MILANGennaro Gattuso al termine di Juventus-Milan è intervenuto una seconda volta a Rai Sport per commentare il 4-0 nella finale di Coppa Italia.

Rino ha esordito così nell’analizzare questa batosta pesante: «Fa male, l’errore fa parte del gioco. Da anni la Juve è superiore come qualità, risultato bugiardo anche se loro hanno qualcosa in più. Nei primi 45 minuti sono colpo di testa di Mandzukic e tiro di Dybala. Primi minuti del secondo tempo eravamo noi a controllare, poi il calcio va così. La Juventus ha sempre il colpo del k.o. La partita è stata preparata bene, potevamo fare gol prima noi di loro».

In seguito Gattuso difende Gianluigi Donnarumma, autore di due papere nella sconfitta di stasera: «Grande protezione per Donnarumma, non puntiamo il dito. Responsabilità di tutti, non è colpa di Donnarumma».

Il mister parla in seguito della necessità di riprendersi subito per le ultime due giornate di campionato: «Brucia nella testa e nel cuore, dobbiamo essere consapevoli che ci giochiamo tutto in due settimane e non possiamo buttare via tutto. Dobbiamo reagire nelle prossime due partite».

Gattuso spiega che per Juventus-Milan non avrebbe fatto diversamente: «Rifarei le stesse scelte. Ho ben chiaro tutto, la Juventus ha il colpo del k.o. e questo fa la differenza. Per 55 minuti non ci hanno messo in difficoltà loro. A noi non manca solo l’attaccante da 20-25 gol. Giochiamo bene a calcio, però serve esperienza e queste batoste aiutano a crescere. Oggi avevamo tanti giovani, è il nostro difetto più grande però dobbiamo continuare così. Serve gente di esperienza, che sia un esempio nello spogliatoio. Reina? Il portiere ora è Donnarumma, alleno chi mi mettono a disposizione. Gigio ce lo vogliamo tenere stretto, poi decide la società».

 

Matteo Bellan

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it