Franck Kessié
Franck Kessié (©Getty Images

MILAN NEWS – Quella del Milan è stata una stagione lunga e faticosa. Contro la Fiorentina, la squadra rossonera giocherà la sua 57esima partita dell’anno: nessuna italiana ha giocato di più.

Negli ultimi mesi c’è stato un calo fisiologico inevitabile. Molti calciatori hanno accusato la stanchezza e hanno perso la solita brillantezza. Fra questi c’è Franck Kessié, il giocatore di movimento maggiormente utilizzato dal Milan in questa stagione. L’ivoriano ha giocato 53 partite, più di chiunque altro in Serie A. Stando ai dati raccolti dalla redazione di Opta, sono 4512 i minuti in campo del centrocampista.

Fra le squadre che militano nei cinque principali campionati europei, hanno accumulato più minuti – in tutte le competizioni stagionali – soltanto Luiz Gustavo del Marsiglia (4784′) e Saul Niguez dell’Atletico Madrid (4573′). Kessié per il Milan è però un calciatore fondamentale e lo conferma la media gol della squadra nelle tre partite in cui l’ivoriano non ha giocato: 0,7 contro l’1,5 delle altre 53 partite.

L’ex Atalanta è anche il secondo in classifica dei centrocampisti che hanno toccato più palloni nell’area di rigore avversaria. Meglio di lui ha fatto soltanto Ivan Perisic (234 contro 140). In termini di pericolosità offensiva, Kessié ha tentato 73 tiri in 36 presenze di Serie A: 25 in più rispetto a quelli dello scorso anno con la maglia degli orobici.

Come sottolinea il sito ufficiale del club rossonero, quelli del centrocampista sono numeri importanti che evidenziano la sua importanza nello scacchiere tattico di Gennaro Gattuso. Per un’ulteriore conferma, altri due dati: è il giocatore che ha affrontato (431) e vinto (184) più duelli in Serie A ed è il più giovane ad aver segnato almeno 10 gol negli ultimi due campionati.

 

Redazione MilanLive.it