Ignazio Abate Patrick Cutrone
L’esultanza di Ignazio Abate e Patrick Cutrone (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – C’è un calciomercato parallelo che coinvolge sempre le grandi squadre italiane ed estere, quello riguardante i cosiddetti ‘esuberi‘, calciatori poco utilizzati ormai da smistare altrove.

Molti sono gli elementi della rosa del Milan pronti a fare le valigie, un po’ perché giunti alla fine del proprio percorso rossonero, un po’ anche perché sono considerati ormai inutili alla causa tattica di mister Gennaro Gattuso. Oggi la Gazzetta dello Sport svela la lista di calciatori in partenza dalla rosa che potrebbero anche consentire qualche discreto ricavo utile.

Calciomercato Milan, da Abate a Gomez: tutti gli esuberi in uscita

Sono diversi come detto i calciatori dati in partenza da Milanello; a cominciare da Donnarumma, ma non il solito chiacchieratissimo Gianluigi, bensì il fratello maggiore Antonio che qualcuno descrive come poco contento della posizione da terzo portiere. Il Milan è pronto a cederlo altrove anche solo per liberarsi del milione netto di ingaggio che percepisce, risparmiando così sul monte stipendi della squadra. Possibile che dopo 9 stagioni consecutive anche Ignazio Abate possa dire addio al Milan, magari emigrando verso la MLS statunitense che sembra aver fatto sondaggi nei suoi confronti.

Il Milan spera di ricavare qualche milione dalla cessione di Gustavo Gomez, saltata a gennaio scorso per incomprensioni con il Boca Juniors ma che tornerà a breve di fresca attualità per un centrale che lo scorso anno ha accumulato soltanto 1 presenza ufficiale. Via anche Luca Antonelli, soprattutto dopo l’ingaggio di Ivan Strinic a costo zero, con il terzino che interessa diversi club di Serie A. E pure l’ex capitano Riccardo Montolivo potrebbe decidere di svincolarsi a dodici mesi dalla fine del suo contratto, facendo risparmiare al Milan circa 5 milioni lordi sempre sul monte ingaggi. Il giovane e quasi invisibile José Mauri invece potrebbe partire anche con la formula del prestito.

Non sono esuberi ma sembrano sul piede di partenza i soliti discussi Nikola Kalinic e André Silva: il Milan si auspica una rivoluzione in attacco in senso positivo, molto dipenderà dal destino dei due centravanti attualmente in rosa (Cutrone escluso) che potrebbero portare un discreto tesoretto nelle casse del club da reinvestire in un bomber più prolifico di entrambi.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it