Alen Halilovic
Alen Halilovic (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Nell’estate del 2014 il Barcellona decise di investire 6,5 milioni per Alen Halilovic, considerato allora un futuro crack del calcio europeo.

“Il Messo croato” lo chiamavano in patria. E in effetti, per caratteristiche, somiglia molto al fuoriclasse argentino. Con le dovute proporzioni, però. Le promesse non trovarono riscontro, nemmeno dopo il prestito allo Sporting Gijon. Fino a quando, nel luglio 2016, il Barcellona decise di cederlo. Finì all’Amburgo, in Bundesliga: collezionò soltanto 7 presenze e un gol in circa sei mesi. Nel gennaio del 2017, infatti, i tedeschi lo girarono in prestito al Las Palmas, quindi ancora in Liga. Esperienza durata un anno e mezzo: 39 presenze, 2 gol. Adesso c’è il Milan, che gli ha già fatto fare le visite mediche. Per chiudere, però, serve il via libera dell’Amburgo.

Calciomercato Milan: le caratteristiche di Halilovic

Dal punto di vista tecnico, Halilovic è un giocatore che in passato ha dimostrato di avere dei colpi. Si tratta di un brevilineo, quindi veloce di gamba e abile del dribbling stretto. Ha un’ottimo mancino. Può giocare da trequartista o da seconda punta, ma ha fatto anche l’ala: in rossonero può tranquillamente fare il vice-Suso. Ma è una vera e propria scommessa. Sì, perché come abbiamo potuto vedere, il croato non è mai riuscito ad esprimere il suo talento, anche in realtà con meno pressioni rispetto al Barcellona.

Il Milan chiaramente in questo momento deve fare di necessità virtù. In una situazione così delicata non si può fare granché sul mercato, quindi si punta ad operazioni low cost. Anzi, a zero, come nel caso di Halilovic. I dubbi sono tanti, inutile negarlo. L’unica speranza si chiama Gennaro Gattuso. Che, come ha già fatto con tanti calciatori attuali della rosa, può provare a valorizzarlo e a renderlo utile alla causa. Ma tutto dipende dalla volontà dell’Amburgo di lasciarlo andar via a zero.

 

Redazione MilanLive.it