Russia
Russia (©Getty Images)

Nemmeno in questo terzo ottavo di finale dei Mondiali di Russia 2018 sono mancati i gol e le emozioni. Allo stadio Luzniki di Mosca sfida tra i padroni di casa della Russia e la Spagna.

A passare il turno sono stati i padroni di casa russi, che si sono imposti 4-3 ai calci di rigore, dopo l’1-1 dei tempi regolamentari e supplementari. Primo tempo a folate, con la Spagna passata in vantaggio all’11’ grazie all’autogol di Ignashevic, il quale aveva provato in ogni modo ad arginare Sergio Ramos in piena area. Pareggio su rigore dei russi, conquistato a causa di una clamorosa ingenuità di Pique al 41′, il quale salta e lascia il braccio altissimo quasi a fare un muro da pallavolista: dal dischetto non sbaglia Dzyuba, che spiazza David De Gea. Nel secondo tempo poche occasioni pericolose da entrambe le parti: al 66′ entra Andrés Iniesta, e all’85’ va vicino al gol con un destro al volo da fuori area. Partita a tratti soporifera nei 90 regolamentari. I 4 minuti di recupero concessi, non servono a scongiurare i due tempi supplementari. Extra-time con ritmi più alti per la Spagna rispetto ai tempi regolamentari, ma non utili ad avere la meglio del muro russo. Ai calci di rigore decisivi gli errori di Koke e Aspas: eroe Akinfeev che li para entrambi. Grande festa per i padroni di casa.

La Russia giocherà ai quarti di finale sabato 7 luglio alle ore 20.00: la squadra di Hierro troverà la vincente di Croazia-Danimarca, altro match degli ottavi che si giocherà questa sera alle 20.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it