Carolina Morace
Carolina Morace (Foto AC Milan)

MILAN NEWS – E’ iniziata da pochi giorni l’avventura del Milan Femminile, la prima squadra in ‘rosa’ che farà ufficialmente parte della società rossonera e che parteciperà al campionato femminile di Serie A 2018-2019.

L’allenatore scelto dal club per guidare questa prima versione delle ragazze del Milan è uno dei volti più noti italiani di questo sport, ovvero Carolina Morace, ex campionessa sul terreno di gioco ed esperta coach anche a livello internazionale. La Morace è stata intervistata da Milan TV per raccontare le sue prime impressioni e le motivazioni che l’hanno portata ad accettare tale incarico.

Queste le parole della coach rossonera dopo i primi giorni di lavoro a Milanello: “Quando ha chiamato il Milan non potevo rifiutare. Il livello internazionale del calcio a cui sono stata abituata di recente non ha nulla a che vedere con il prestigio del Milan. Tutt’altro passa in secondo piano, io voglio lavorare con ragazze motivate, che capiscano subito dove si trovano. Per giocare nel Milan bisogna avere la qualità e il talento per far bene. Il calcio femminile in Italia è indietro di 20 anni rispetto all’Europa, ma il Milan sa come si vince ed è un esempio importante”.

La Morace ha parlato poi del progetto tecnico: “C’è la cultura del dettaglio, il Milan può dare moltissimo sotto questo punto di vista. Il modello si sta delineando, il femminile ha il contatto diretto con l’amministratore delegato, mentre alla Juventus c’è un passaggio intermedio. La gestione del gruppo? Non lo so, ma a livello di allenatori siamo italiani, prediligiamo caratteristiche determinate e anche io vengo da quella scuola”.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it