Gian Piero Gasperini
Gian Piero Gasperini (©Getty Images)

MILAN NEWS – Dopo le dichiarazioni in conferenza stampa di Gattuso, alla vigilia di Milan-Atalanta ha parlato anche Gian Piero Gasperini.

L’allenatore del club bergamasco ha analizzato la sfida contro i rossoneri: “Il Milan ha un ottimo livello tecnico, ha inserito Higuain in una squadra già forte ed è in un buon momento. Ma io devo pensare soprattutto all’Atalanta e a come affronteremo la partita. In questo momento la nostra preoccupazione deve essere quella di giocare bene, essere solidi e difficili da superare. Andremo a San Siro per fare la nostra partita, con il nostro gioco. Abbiamo bisogno di ritrovare fiducia negli ultimi 16 metri. Dobbiamo dimenticare gli ultimi due schiaffoni”. 

Sui singoli: “Abbiamo un nucleo consolidato formato da Toloi, Masiello, De Roon e dal Papu. Il resto della squadra è cambiato nel tempo e non è facile inserire i nuovi. Rigoni? Giocatore offensivo che può far bene davanti, ma non c’è solo lui. In quelle posizioni abbiamo tante scelte. Barrow? Per me è una certezza, ma lo è anche Zapata. Ora insisto con lui e punto molto su Gomez. Ilicic non è ancora al 100%. Dovrà mettere minuti nelle gambe e potrà farlo solo con il campionato. Non bastano gli allenamenti”.

Sul suo lavoro a Bergamo e sul rinnovo di contratto: “Abbiamo rinnovato perché a Bergamo sto bene, perché credo che qui ci sia tutto per fare un buon lavoro e perché vogliamo cominciare una nuova avventura insieme. Il nuovo stadio? Sarà una bellissima novità, ma sono concentrato sul presente. In questi anni sono cambiate parecchie cose e ci sono attese diverse rispetto al 2016. Questo nuovo progetto tecnico è la mia motivazione più grande”. 

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it