Leonardo
Leonardo (©Getty Images)

NEWS MILAN – Nel pre-partita di Milan-Olympiacos, Leonardo ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport. Il dirigente rossonero ha toccato diversi argomenti, anche di calciomercato.

In primis il brasiliano chiarisce che la posizione di Gennaro Gattuso non è mai stato in dubbio: “Non c’è mai stato un dubbio sul nostro percorso. Io penso sia normale: non dimentichiamo che due mesi fa eravamo fuori dall’Europa League, quindi è più che normale che ci siano situazioni difficili. Il segnale positivo è che cerca equilibrio e reagisce. Già quest’anno possiamo fare qualcosa di importante“.

Poi Leonardo svela il retroscena su Zlatan Ibrahimovic, accostato in questi giorni al Milan in vista di gennaio: “Tiene al Milan e a Milano. Oggi non c’è nessuna possibilità, non ci abbiamo pensato. Quando siamo arrivati abbiamo fatto più di un pensierino, è vero, perché è un guerriero. Sono legato a lui, ma oggi non esiste una possibilità“.

Il dirigente del Milan crede fortemente in questa squadra: “Penso di essere una persona positiva. Non entro nei drammi, né nella troppa esultanza. Io credo nell’equilibrio. Però non posso negare che siamo in ritardo. Ho una linea mia, poi dopo devo adattarmi alla linea della proprietà. Io bilancio con una logica, voglio dare una valore a quello che abbiamo e quello che possiamo fare. Noi abbiamo il valore per fare qualcosa di importante, per lottare per la Champions e lottare in Europa League. Ci vuole coinvolgimento, sicurezza. Questa squadra deve capire quello che è“.

Sull’importanza dell’Europa League: “Ti aiuta ad abituarti a giocare in campo internazionale. Higuaìn alza il livello, tecnico e psicologico. E’ un riferimento per tutti i reparti. Per noi è un pezzo molto importanti. La fase finale dell’Europa League è come la Champions e noi vogliamo arrivarci“. Un pensieri poi sull’inserimento degli ultimi arrivati: “I segnali arriveranno. Gli ultimi non hanno fatto la partecipazione, quindi Rino ha bisogno di tempo per inserirli. Non hanno fatto quel mese importante per costruire le basi di una stagione. Vedo alternative non solo in termini di ruoli, ma anche di sistemi. Rino ci offrirà delle sorprese, perché c’è varietà di giocatori. Bakayoko, Castillejo ma anche Caldara, che a breve tornerà. Siamo coperti in ogni ruolo“.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it