Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Doppio falso allarme per Zlatan Ibrahimovic: nessun dubbio in merito al suo trasferimento al Milan. Pure perché – assicura La Gazzetta dello Sport – ora è anche lo stesso giocatore che in testa ha solo e unicamente il grande ritorno al Diavolo.

Elliott Management Corporation attende appena la decisione dell’UEFA che non dovrebbe ostacolare l’affare. Dopo, partirà la telefonata che lo svedese attende ormai già da un po’ per volare subito direzione Milano Malpensa.

Per restare aggiornato sul calciomercato MilanCLICCA QUI!

Calciomercato Milan, Ibrahimovic aspetta la chiamata per sbarcare in Italia

Nelle ultime ore due notizie hanno allarmato il mondo milanista. La prima riguarda i Los Angeles Galaxy e la lista dei giocatori disponibili per il 2019 pubblicata on line: tra i vari, figura anche il campione di Malmo. Tuttavia – assicura la rosea – niente più che un mossa convenzionale: il giocatore ha altri dodici mesi di contratto ed è formalmente arruolabile anche nel prossimo anno. Appena verrà definito il suo trasferimento in Lombardia, basterà appena un clic per depennarlo dall’elenco. Lo stesso succederà anche per la campagna pubblicitaria dei prossimi abbonamenti, di cui Ibra è oggi il testimonial. Il secondo campanello d’allarme è invece arrivato dalla Turchia, città in cui l’attaccante scandinavo è attualmente per godersi un po’ di vacanze. Ad Adalia, porto turco affollato di yacht e grandi hotel, l’atleta ha autografato una maglia del Trabzonspor: non si è trattato assolutamente di un retroscena di mercato, piuttosto di una semplice cortesia del giocatore verso un giovane tifoso incontrato in città.

La realtà delle cose, assicura la Gazzetta, è molto più rassicurante: il grande ritorno è ormai praticamente definito, restano appena da capire tempi e modalità. Il classe 81 potrà lasciare gli Stati Uniti chiedendo all’attuale società un’aspettativa di sei mesi, magari prolungabile, oppure liberarsi subito dal vincolo con gli statunitensi per legarsi al club rossonero in tutto e per tutto. Ibra – sottolinea il giornale per rassicurare ulteriormente tutti – è un professionista rispettoso e si muoverà soltanto quando Leonardo avrà ufficialmente fatto le proprie mosse. Ci vorrà ancora qualche giorno di attesa prima che la trattativa decolli, anche perché bisogna sciogliere anche il rapporto con gli sponsor che gli garantiscono due milioni e mezzo all’anno. Ma la rotta è tracciata, ora bisogna solo lavorarci su ancora un po’. Sul calendario intanto è già segnata in rosso una data importante: il 3 gennaio 2019.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it