Gonzalo Higuain
Gonzalo Higuain (©Getty Images)

MILAN NEWSGonzalo Higuain ha partecipato alla conferenza stampa insieme a Gennaro Gattuso, alla vigilia della sfida d’Europa League Milan-Dudelange, in scena a San Siro domani alle ore 19.

Al Pipita viene anzitutto chiesto della voglia di giocare domani e tornare a far gol a San Siro: “Ovviamente ho tanta voglia. Fin quando avrà passione per il calcio, avrò sempre voglia di aiutare la squadra. Soddisfatto della partita vista contro la Lazio. Voglio imparare dall’errore contro la Juventus e non farlo più. Spero di tornare al gol, aiutare la squadra e fare la differenza”.

Rapporto Gattuso-Higuain, e sugli obiettivi stagionali: “Il rapporto è di rispetto, buono. Relazione aperta, ci diciamo quello che pensiamo e faccio sempre quello che mi chiede. Abbiamo un carattere simile, rispetto a quando giocava lui. Forse mi capisce meglio di altri. Siamo in momento delicato per gli infortuni, ma c’è un mese importante. Vogliamo rimanere in zona Champions e passare il turno in Europa League”. 

Un voto a questo suo inizio di stagione: “Dare voti è un lavoro vostro. Io aiuto la squadra, ma non sono una persona che dà voti. Sono il primo a sapere quando faccio bene o male. Posso dimostrare molto di più e imparare dagli errori, anche se a volte è difficile. Spero di dimostrarlo in questo tempo che manca”.

Le voci sull’addio apparse sui giornali in questi giorni: “Più chiaro di quello che ha detto Gattuso? Non mi sento la stella della squadra, sono un giocatore in più che è stato preso per aiutare la squadra a a raggiungere obiettivi. C’è una base dall’anno scorso, e questo mi ha spinto a venire qui”. 

Sugli obiettivi in Europa League: “Il Milan per la storia che ha, credo che abbia come obiettivo quello di andare sempre più lontano possibile. Due anni fa ci hanno battuto in Supercoppa, l’anno scorso hanno giocato la finale di Coppa Italia. Abbiamo le carte giuste per lottare e lo faremo. Poi il calcio è anche fortuna e destino. Dobbiamo lottare, giocare e lavorare bene. Speriamo che la fortuna sia dalla nostra parte”. 

Qual è il giocatore che lo ha impressionato di più: “La verità è che a me mi ha impressionato la voglia di tutta la squadra, la grinta che mette il mister. Provo a stare bene con tutti, voglio imparare ogni giorno. Impressionato dall’umiltà e dalla voglia di crescere che hanno tutti”.

Domanda inevitabile sul calciomercato, in particolare su Zlatan Ibrahimovic. Risponde Gattuso: “Hai fatto la formazione, e Cutrone dove lo metti?”. Poi Higuain: “Dobbiamo pensare a giocare, non al mercato, manca ancora molto. Se mi piacerebbe Ibra? E’ un grande giocatore, a tutti piace stare con grandi giocatori. Non dimentichiamoci di Patrick, ha voglia di migliorare, mi dice sempre che giocare con me è un onore e questo spinge anche me a dare di più”.

(Non perderti nessun aggiornamento sul possibile ritorno di Ibra e sul calciomercato Milan, CLICCA QUI)

Sulla finale di Copa Libertadores tra River Plate e Boca Juniors: “Oggi si parla di domani. Non so che c’entra questa domanda. Non è un piacere parlare di questo”. 

Sulla sfida contro una squadra “piccola”: “Ovviamente è una responsabilità forte, ma mi piace poter trascinare la squadra. Stanno facendo bene anche senza di me, mai hanno perso senza di me. Io provo a dare tutto, così come loro fanno con me. Mi piace come gioca la squadra e come si allena, poi a volte i risultati ci condannano troppo anche se meritiamo”.

Ancora sul momento del Milan: “Non mi aspettavo una squadra più competitiva, ma più fortunata. Se vai a vedere i punti che ci mancano, li abbiamo persi nel finale, oppure in rimonta come con il Napoli. Dobbiamo migliorare la compattezza difensiva, a partire da me. La classifica è bugiarda, ma non sono alibi, dobbiamo cercare di migliorare”. 

Ultima domanda: cosa manca al Milan? La risposta: “Dobbiamo migliorare, dopo il nostro gol, di stare con la testa nella partita e non andare giù se va qualcosa male. Noi andiamo spesso in vantaggio, poi a volte usciamo dalla partita. Quindi dobbiamo sempre stare concentrati nei 90 minuti”. 

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it