José Mauri
José Mauri (©Getty Images)

MILAN NEWS – La prestazione generale di ieri sera del Milan contro il Dudelange in Europa League non ha convinto, nonostante i cinque gol realizzati e la vittoria roboante.

I rossoneri sono stati schierati sotto l’egida di Gennaro Gattuso con un sorprendente 4-4-2 ricco di novità e di calciatori che di solito vengono considerati esuberi o seconde linee. Nell’analisi dei singoli vanno invece fatte delle distinzioni ben precise: i calciatori lanciati ieri da Gattuso da titolari e che di solito si accomodano tra panchina e tribuna non sono riusciti a far strizzare gli occhi, anzi, la maggior parte di loro ha deluso non poco le aspettative.

Per le pagelle di Milan-Dudelange CLICCA QUI

Ieri esordio assoluto in gare ufficiali con la maglia del Milan per il difensore Stefan Simic e per l’esterno Alen Halilovic: entrambi non hanno brillato, dimostrando che la lunga assenza dal campo per scontri veri e propri ha pesato non poco. Un po’ imballato il centrale ceco, evanescente invece il classe ’96 croato che non ha ancora accumulato alcuna presenza ufficiale in massima serie.

Male anche Andrea Bertolacci, mediano che Gattuso ha voluto trattenere con se’ in estate ma che sta trovando pochissimo spazio: ieri il classe ’91  ha faticato ad entrare in partita, venendo spesso anche messo in difficoltà dalle ripartenze del Dudelange. A salvare la faccia è stato invece José Mauri, giovane mediano italo-argentino anche lui molto stimato da Gattuso per la generosità sempre dimostrata in campo: buono l’impatto sul match, tanto che il suo ingresso assieme a quello di Suso hanno dato al Milan maggiore linfa nel trovare la rimonta vincente.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it