Patrick Cutrone
Patrick Cutrone (©Getty Images)

MILAN NEWS – Riecco Patrick Cutrone anche in Serie A. Dopo la rete in Europa League contro il Dudelange, il gioiellino rossonero torna ad esultare pure in campionato: la rimonta in Milan-Parma parte infatti proprio dalla sua verve e determinazione.

Come sottolinea però La Gazzetta dello Sport di oggi, non è stato solo un goal. Si è trattata piuttosto di un’autentica prova di forza, sia fisica che mentale. Con la rete di ieri, e più in generale la maiuscola prestazione, il giovane bomber ha mandato un doppio segnale non indifferente. Primo: è capace di lasciare il segno anche senza la sua fonte di ispirazione, Gonzalo Higuain. Secondo, ha mandato un messaggio chiarissimo a Zlatan Ibrahimovic: la strada per il campo non sarà affatto spianata.

Per restare aggiornato sulle ultime news MilanCLICCA QUI!

Una forza della natura. Dopo il vantaggio emiliano, ha sradicato brutalmente la palla dai piedi di Matteo Scozzarella, ha servito Suso e ha infilato in porta al volo il cross dello spagnolo deviato da un avversario. Una rete tutta sua, per la settima realizzazione stagionale. Il che significa aver eguagliato proprio il Pipita, ma anche essere diventato il miglior goleador della gestione di Gennaro Gattuso con 18 firme totali. E anche per distacco. Perché dietro di lui, per ora, c’è solo il rimpianto Giacomo Bonaventura fermo a quota 11. Tanta fierezza anche da parte del tecnico a fine partita: “Sono felice per lui, ha messo a tacere le chiacchiere sul fatto che non fosse decisivo da titolare, e invece ha fatto due gol contro Dudelange e Parma. Ha voglia, è tarantolato, ha fatto un gran gol. Per l’età che ha può migliorare ancora tanto”.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it