André Silva
André Silva (foto Twitter)

CALCIOMERCATO MILAN – La scorsa stagione, nei primi mesi di lavoro del nuovo management cinese, l’allora direttore sportivo Massimiliano Mirabelli acquistò André Silva dal Porto, grazie ad un’intesa con l’agente Jorge Mendes.

La stagione del portoghese fu molto al di sotto delle aspettative: qualche gol tra preliminari e fase a gironi d’Europa League, e due sole marcature (seppur decisive) in Serie A. Pochi mesi fa la nuova gestione Elliott subentrata, decise di accontentare le volontà del giocatore che voleva lasciare Milanello. La proposta del Siviglia fu ritenuta soddisfacente da Leonardo e Maldini, i quali lasciarono partire il giocatore in prestito oneroso pagato 4 milioni di euro e 39 milioni per il riscatto definitivo. Nel bilancio del Milan, lo scorso anno, l’ingaggio di Silva era valso un esborso da 34,6 milioni di euro: al 30 giugno 2018 l’attaccante portoghese aveva un valore di 27,7 milioni, dopo ammortamenti per 6,94 milioni.

Calciomercato Milan, André Silva nel mirino del Barcellona!

Inizio scoppiettante al Siviglia per André Silva, subito autore di diversi gol. Il club spagnolo ha già deciso di riscattarlo a fine stagione, e nonostante siamo ancora a dicembre, pare ci siano già offerte importanti per il 23enne portoghese. Addirittura, riporta El Mundo Deportivo, ad essere interessato sarebbe il Barcellona.

(Rimani aggiornato H24 sul calciomercato Milan: CLICCA QUI!)

Sarebbe un’opportunità di crescita incredibile per l’ex Milan, che in una stagione farebbe un salto di qualità impensabile. Non tanto per le potenzialità del giocatore, le quali si intravedevano sin da subito, quanto per la velocità con la quale può passare a giocare in uno dei club più forti al mondo al fianco di gente come Messi, Suarez e Coutinho. Catalani interessati anche al 22enne Maxi Gomez del Celta Vigo.

Da qui a pensare che per il Milan André Silva possa diventare un rimpianto, adesso è esagerato. Certamente il club rossonero con lui metterà a segno una plusvalenza non indifferente, segno che – a prescindere – quanto si punta sui giovani si sbaglia molto meno. Grande merito a Mirabelli certamente, ma anche all’attuale management che poteva cadere nell’errore di lasciarlo partire ad una cifra inferiore a quella poi pattuita. Il Milan invece con la cessione al Siviglia il prossimo giugno per 39 milioni, arriverà ad una plusvalenza attiva di circa 19 milioni di euro.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it