Milan su Thauvin: richiesta da 50 mln, serve la Champions

Florian Thauvin - Marsiglia
Florian Thauvin – Marsiglia (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – E’ Florian Thauvin il (vecchio) nuovo nome per l’attacco del Milan. Tra i tanti profili monitorati e già sondati per rinforzare l’esterno offensivo del Diavolo, (ri)spunta prepotentemente anche il nome del fantasista del Marsiglia.

Anche qui, come in qualsiasi trattativa di rilievo, serve però un codice d’accesso fondamentale per la riuscita della trattativa: la Champions League. Perché solo con gli introiti e il fascino della massima competizione europea, si può chiudere una trattativa tutt’altro che semplice data la concorrenza.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sul calciomercato MilanCLICCA QUI <<

Calciomercato Milan, Thauvin perfetto sostituto di Suso

Ma c’è comunque un vantaggio per Elliott Management Corporation a fronte dei 50 milioni richiesti. Come infatti riferisce La Gazzetta dello Sport oggi in edicola, il contratto in scadenza nel 2021, pone il club transalpino nella scomoda situazione di dover trattare senza avere grandissima forza contrattuale, poiché, tra un anno e mezzo, il 26enne sarebbe libero di accasarsi dove vuole. Thauvin in rossonero – sottolinea il quotidiano – sarebbe il sostituto di Suso, un altro giocatore che può sfruttare il contratto a proprio vantaggio: se un’altra società sarà disposta a pagare la clausola rescissoria da 40 milioni, potrà accettare o meno senza dover renderne conto alla propria squadra d’appartenenza.

Campione del mondo con la Francia, il giocatore ha tutte le qualità che il Milan ricerca: rapido, tecnico e con un gran fiuto del goal che l’hanno portato a segnare 13 goal quest’anno, 22 in quello scorso e 15 due anni fa. Oltre al personalissimo contributo in termini di realizzazioni, è anche generoso nei confronti dei compagni di squadra: il profilo perfetto per Krzysztof Piatek, affinché sia assistito meglio e il peso delle reti non sia tutto sulle sue spalle.

Si attende l’incasso super per l’accelerata. Il Milan infatti, al di là delle solite smentite di rito dell’agente, al momento corteggia appena il talento di Orleans ma senza poter stringere. Prima, bisogna incassare la cascata di milioni che porterebbe la certezza del quarto posto in campionato. E nel prossimo weekend, tra Parma-Milan, Inter-Roma e Napoli-Atalanta, chissà che non possa esserci un importante passo in avanti sia verso la coppa delle grandi orecchie che per il talento francese in attesa solo del definitivo salto di qualità.

 

 

Redazione MilanLive.it