CALCIOMERCATO MILAN – E se un importante rinforzo estivo arrivasse direttamente da Carlo Ancelotti? Perché il Milan, come racconta l’edizione odierna de Il Mattino, potrebbe approfittarne di un grande momento di debolezza in casa Napoli e provare a mettere le mani su un talento assoluto come Lorenzo Insigne.

Il capitano partenopeo, ieri addirittura in panchina per l’intero match con l’Atalanta, è infatti in un periodo estremamente delicato all’ombra del Vesuvio. Tra la recente intervista in cui non escludeva un addio, l’eliminazione dall’Europa League, i fischi del San Paolo e un rapporto apparentemente non idilliaco col tecnico emiliano, a fine campionato le parti potrebbero dirsi seriamente addio.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

Calciomercato Milan, super offerta per Insigne

Il Milan – rivela il quotidiano -, intuita la situazione favorevole, avrebbe già avanzato il pressing per sbaragliare la concorrenza e provare a portare in rossonero l’attaccante di Frattamaggiore. E ci sarebbe anche un’offerta non indifferente già pronta sullo sfondo: 40 milioni di euro più l’intero cartellino di Suso. Una cifra totale da 80 milioni totali, considerando la clausola dell’esterno spagnolo. Proposta che presto verrà recapitata a Mino Raiola – agente anche di Gianluigi Donnarumma e Giacomo Bonaventura – e che sarà valutata da tutte le parti in gioco. Anche perché a breve, considerando una stagione di fatto già conclusa per gli azzurri, il noto manager incontrerà il Ds Cristiano Giuntoli e il presidente Aurelio De Laurentiis per fare il punto della situazione e capire le intenzioni della società. Perché se finora Insigne è sempre stato considerato incedibile e con una valutazione di circa 100 milioni di euro, ora lo scenario potrebbe cambiare.

“La settimana scorsa ha giocato tre partite, le due con l’Arsenal e quella con il Chievo. L’ho preservato per evitare eventuali problemi fisici, ma ora ha recuperato e sarà pronto per le prossime. La scelta non è collegata ai fischi dell’Arsenal: si è allenato bene questa settimana, poi erano un po’ tutti stanchi e avevamo possibilità di alternarlo”, così, intanto, ieri Ancelotti ha giustificato la panchina del 27enne non subentrato nemmeno nel finale quando la squadra di Gian Piero Gasperini ha ribaltato il risultato.

 

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it