CorSera – Leonardo, niente panchina: posizione già delicata

gazidis leonardo maldini gattuso
Ivan Gazidis, Leonardo, Paolo Maldini e Gennaro Gattuso a Milanello (foto AC Milan)

MILAN NEWS – Alla fine sarà ancora Gennaro Gattuso l’allenatore del Milan. Dopo 48 ore frenetiche, così ha convenuto Elliott Management Corporation.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

Più che altro, riferisce il Corriere della Sera, è stata la mancanza di un’alternativa valida e convincente a spingere la proprietà verso questa decisione. Federico Giunti, allenatore della scalcagnata Primavera rossonera, non è mai stato preso in considerazione. Ci sarebbe stato Leonardo, ma per l’attuale Dt sarebbe un rischio troppo grande e senza alcun vantaggio. Anzi: in caso di fiasco – riferisce il quotidiano – si sarebbe giocato con ogni probabilità il posto da direttore tecnico. Posizione che tra l’altro verrà comunque messa in discussione dalla proprietà, se le cose dovessero finire male. Il dirigente brasiliano dovrà infatti rispondere della campagna acquisti estiva non brillante. Gonzalo Higuaín, Samuel Castillejo e Diego Laxalt: investimenti infruttiferi, soprattutto in un momento di tale difficoltà. Del resto domenica a Torino, tra i giocatori giunti la scorsa estate, solo Tiémoué Bakayoko era in campo dal primo minuto.

Avanti con Gattuso quindi, fino alla fine. Poi sarà addio certo a fine stagione, lì dove ognuno per la sua strada. Rino forse verso l’estero (Newcastle?), il Diavolo col doppio piano: ipotesi Maurizio Sarri o Leonardo Jardim in caso di Champions League, Eusebio Di Francesco, Gianpiero Gasperini o Marco Giampaolo nell’eventualità di un ridimensionamento, a oggi, purtroppo molto probabile.

 

 

Redazione MilanLive.it