Bakayoko, chiarimento con Gattuso ma destino segnato

tiemoué bakayoko milan empoli
Tiemoué Bakayoko (©Getty Images)

MILAN NEWS – Tutto chiarito e apparentemente rientrato. Gennaro Gattuso e Tiémoué Bakayoko, ieri mattina, si sono confrontati a Milanello in presenza dei dirigenti Leonardo e Paolo Maldini dopo quanto accaduto durante Milan-Bologna. Tuttavia – sottolinea La Gazzetta dello Sport – c’è stato spazio solo per le parole del centrocampista francese, non per le scuse.

>> Per seguire tutti gli aggiornamenti sulle news MilanCLICCA QUI <<

Avanti per il bene comune. Le parti in gioco, a tre giornate dalla fine e con una posta in palio altissima, hanno deciso di mettersi alle spalle l’episodio e concentrarsi unicamente sull’obiettivo Champions League. Si proseguirà senza rancore, tant’è che il centrocampista di proprietà del Chelsea, sabato a Firenze, non solo per l’emergenza ma anche per scelta tecnica, sarà regolarmente in campo. Anche se il suo destino è praticamente segnato, perché il mese in questione ha registrato già troppo: il gesto ai danni di Francesco Acerbi, il ritardo del 1 maggio che ha scatenato l’ira di Gattuso e ora anche questo episodio in panchina. Il tutto, parallelamente, senza dimenticare i 35 milioni di euro utili per il proprio riscatto. Se prima era fondamentale la Champions League per la sua permanenza, ora nemmeno più quella basterebbe: la dirigenza – riferisce la rosea – , quando sarà il momento di tirare le somme, non dimenticherà quanto accaduto sul piano comportamentale. Così la massima competizione europea, al massimo, la giocherà al Chelsea lì dove Maurizio Sarri l’ha già ottenuta ufficialmente. Le strade si divideranno, sarà addio al Diavolo.

 

Redazione MilanLive.it