Gilardino: “Un onore aver giocato nel Milan con grandi campioni”

Alberto Gilardino Milan
Alberto Gilardino (©Getty Images)

NEWS MILANAlberto Gilardino non può certamente lamentarsi della propria carriera. Da giocatore ha fatto parte di due grandi trionfi: quello dell’Italia al Mondiale 2006 e quello del Milan nella Champions League 2006/2007. Ha segnato in entrambe le manifestazioni e sicuramente ricorderà sempre quei successi col sorriso.

44 gol in 132 presenze tra il 2006 e il 2008 per lui in maglia rossonera. Sostanzialmente positive le prime due stagioni, meno la terza. C’è chi ritiene che Gilardino al Milan abbia fallito, però il diretto interessato non è d’accordo: “Lo dicono in tanti – dichiara nell’intervista a gianlucadimarzio.com -. Ma in rossonero ho vissuto il fulcro della mia carriera. In quel momento ho espresso il massimo e dato tutto, al fianco di grandissimi campioni e di un grandissimo allenatore come Ancelotti. Un onore e un piacere aver giocato per quei colori”.

Conclusa la carriera da calciatore nella scorsa stagione, Gilardino ha iniziato quella da allenatore. Dopo essere diventato direttore tecnico e assistente di Luca Prina nel Rezzato (Serie D) nell’ottobre 2018, da febbraio 2019 è divenuto allenatore della squadra. Domenica le semifinali playoff contro la Pro Sesto. Il Gila ha cominciato una nuova fase della sua vita, ma rimane sempre legato al mondo del calcio.

 

Redazione MilanLive.it