Sky – Conte-Juventus, nessun contatto. È vicino all’Inter

Antonio Conte
Antonio Conte (©Getty Images)

NEWS MILAN – Potrebbe concludersi a breve la telenovela Antonio Conte. Il tecnico, stando alle ultime indiscrezioni, è diviso fra il ritorno alla Juventus e l’Inter. Secondo ‘Sky Sport’, è molto più vicino ai nerazzurri.

‘Sportmediaset’ invece ha raccontato tutt’altro: durante la partita di Champions League di questa sera, Pavel Nedved ha incontrato in gran segreto Andrea Agnelli e Fabio Paratici: il ceco sarebbe riuscito a convincere gli altri due a cambiare allenatore. Massimiliano Allegri, che invece più volte ha detto che resterà, ha ricevuto un’importante offerta dal Paris Saint-Germain: contratto triennale e ingaggio di 7,5 milioni attuali raddoppiato. Irrinunciabile. Questo spinge il club bianconero a concretizzare il ritorno di Conte. Era l’offerta che l’allenatore di Lecce attendeva da tempo.

Conte diviso fra Inter e Juventus

Conte ha ricevuto tantissime offerte nell’ultimo periodo. La più concreta era della Roma, rifiutata però dal tecnico. “Adesso non ci sono le condizioni“, ha detto in una recente intervista. In realtà non fa altro che prendere tempo per capire cosa succederà. Ed evidentemente non è ancora successa. La ‘Vecchia Signora’ non ha ancora deciso se cambiare o meno l’allenatore: Allegri è tentato dal PSG, ma non sembrano esserci segnali di rottura con la Juve. Un suo addio, invece, potrebbe aprire le porte a Conte. Ma ‘Sky Sport’ sottolinea che fra lui e Agnelli c’è ancora qualcosa di sospeso. E finora non c’è mai stato un chiarimento. Insomma, si dice tanto ma ancora nulla di concreto. Per l’emittente satellitare, Conte è davvero molto vicino all’Inter, dove prenderebbe il posto di Luciano Spalletti. Ricomporrebbe la coppia con Giuseppe Marotta, quella che ha dato il via al dominio della Juventus in Italia ormai otto anni fa. Il problema per Zhang è economico: l’attuale tecnico ha ancora due anni di contratto, quindi rimarrebbe a libro paga, e Conte chiede almeno dieci milioni. I ragionamenti proseguono.

 

Redazione MilanLive.it