Milan, le tre sfide di Giampaolo: Champions, gioco e Suso

Marco Giampaolo
Marco Giampaolo (©Getty Images)

Marco Giampaolo e il Milan, ora si fa sul serio. Full immersione rossonera per il tecnico abruzzese: si inizierà quest’oggi alle 17.00 per la conferenza stampa di presentazione, poi proseguirà domani a Milanello per il raduno collettivo in vista della nuova stagione.

Milan, obbligo Champions League

Come sottolinea Tuttosport oggi in edicola, il tecnico nativo di Bellinzona avrà tre grandi sfide alla guida del Diavolo. La prima, ovviamente, riguarderà la qualificazione in Champions League: il quarto posto è praticamente obbligatorio. L’Europa che conta manca infatti da 6 lunghi anni e soprattutto adesso, alle prese col fair play finanziario, resta fondamentale per risalire la china.

La seconda riguarda invece il bel gioco, obiettivo sia proprio del mister che della società. Lo stesso Giampaolo il 22 giugno disse: «La mission deve essere quella di giocare un calcio appetibile e affascinante e poi, attraverso quel calcio, arrivare a vincere le partite. In quanto a cultura, penso di essere in un club dove c’è conoscenza di cosa significhi giocare a calcio». 

Giampaolo cambia ruolo a Suso?

Infine c’è Suso. Come evidenzia il quotidiano, tra le sfide dell’ex Sampdoria c’è anche il fantasista spagnolo. Indicato da molti come uno degli uomini da sacrificare, per il tecnico potrebbe invece diventare un abile trequartista.

E’ lì infatti che vuole provarlo, un esperimento che già i suoi predecessori hanno tentato ma con scarsi risultati. Se le prove estive dovessero andar male, allora diventerebbe ufficialmente un altro nome in uscita di quest’estate bollente.

 

 

Redazione MilanLive.it