Home Milan News Duarte: “Il Milan, Maldini, San Siro: sogni che si realizzano”

Duarte: “Il Milan, Maldini, San Siro: sogni che si realizzano”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:45
Leo Duarte AC Milan
Leo Duarte (Foto AC Milan)

Léo Duarte è ufficialmente un nuovo giocatore del Milan. Ieri il comunicato della società di via Aldo Rossi, che ha annunciato l’acquisto del difensore brasiliano con una nota sul proprio sito.

Arriva dal Flamengo per circa 11 milioni, sarà il terzo centrale alle spalle di Musacchio e Romagnoli, in attesa del rientro di Caldara. Intervenuto a Milan TV, il brasiliano ha rilasciato la sua prima intervista da giocatore rossonero. “Sono molto felice, per me è la prima volta qui a Milano. Non vedo l’ora di iniziare“, ha esordito il neo milanista. Che ha poi parlato anche di altri argomenti, fra cui anche Lucas Paquetà, suo compagno di squadra in Brasile.

Duarte: “Darò il massimo per il Milan”

Duarte ha parlato così del Milan: “Mi ricordo quando vedevo le partite di Champions League con mio padre a tifare per i rossoneri. Il mio sogno ora è realtà“. Sul suo idolo milanista: “Mio padre era un grande fan di Paolo Maldini: incontrarlo è stato un sogno. Spero di onorare questa maglia“.

Il difensore racconta il primo contatto con la società rossonera: “Ero al centro commerciale quando mi ha chiamato Paolo. Ho visto il nome e ho iniziato a tremare…“. Al Milan ritrova Paquetà, compagno di squadra al Flamengo: “Mi sta mandando molti messaggi. Si è messo a disposizione per qualsiasi cosa. Mi ha parlato benissimo del club e della città“.

Per questa avventura ha scelto il numero 43: “Sono cresciuto con questo numero, lo avevo anche al Flamengo“. Sul suo punto di riferimento calcistico: “Fino a poco fa giocavo con Juan, un grande giocatore. Ammiro Thiago Silva, spero di fare la metà di quanto fatto da lui qui. Garantirò massimo impegno, lotterò su ogni pallone“.

Adesso giocherà a San Siro, un’emozione unica: “Non ci sono mai stato, è un altro sogno che si realizza, un palcoscenico per grandi giocatori e grandi partite. Tifosi? Sono emozionato. Darò sempre tutto, lavorerò duro per i centrare i miei obiettivi. Forza Milan!“.

Dalla Francia: Lione su Suso, ma prezzo troppo alto