Home Milan News Milan Femminile, Giacinti: “Derby emozionante, se vinciamo torno a piedi”

Milan Femminile, Giacinti: “Derby emozionante, se vinciamo torno a piedi”

Valentina Giacinti, capitano e bomber del Milan Femminile, ha parlato al canale ufficiale rossonero in vista del derby contro l’Inter di domenica.

giacinti gol
Valentina Giacinti (foto acmilan.com)

Domenica sarà di nuovo derby a Milano, ma stavolta a livello di calcio femminile. Una prima volta storica per le squadre in ‘rosa’ di Milan e Inter.

La formazione di mister Maurizio Ganz giocherà in campionato, per la terza giornata della massima serie, contro le rivali cittadine. L’Inter per la prima volta quest’anno gioca in A e vorrà fare bella figura nella stracittadina.

Tra le più attese in casa Milan c’è sempre lei, la capitana e bomber Valentina Giacinti, che dopo l’exploit con la Nazionale italiana vuole confermarsi anche in maglia rossonera.

Interpellata dai canali social del Milan, la Giacinti ha parlato proprio del derby che verrà: “Se penso a questa partita mi emoziono, il derby è un match unico, un’esperienza che ci resterà dentro. Non avrei mai immaginato di giocare con il Milan e soprattutto una partita così speciale. Sogno un derby in uno stadio pieno, giocato con entusiasmo, rabbia e lotta su ogni pallone”.

Il suo ricordo di un Milan-Inter, in ambito maschile, è ben chiaro: “Mi ritorna in menta un derby vinto con gol di Ronaldinho nel 2008, fu una partita fantastica, un ricordo indelebile per i tifosi. Ma anche una rete di Pippo Inzaghi, anche perché cerco di somigliargli per caratteristiche”.

Su come Ganz sta preparando il match: “Lui è molto sereno e tranquillo, ci ha dato fiducia, sappiamo di poter dare il meglio. Per il resto ci siamo allenate bene, come per ogni altra gara. Per vincere servirà usare la testa, essere uniti e giocare come contro la Roma”.

Poi la promessa: “Pur di vincere il derby fare di tutto, in particolare potrei tornare a piedi dall’allenamento fino a casa se dovessimo trionfare”.

Kucka: “Tifo Milan fin da piccolo, fa male vederlo così”