Home Milan News Inter-Milan, il giorno dopo a Milanello: il racconto 

Inter-Milan, il giorno dopo a Milanello: il racconto 

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:13

Inter-Milan, ecco cosa è successo a Milanello il giorno successivo al clamoroso tracollo nella stracittadina. Lo racconta La Gazzetta dello Sport oggi in edicola. 

Zlatan Ibrahimovic a Milanello
Zlatan Ibrahimovic a Milanello (Foto AC Milan)

Milan, nessuna sfuriata interna all’indomani del derby. Piuttosto, racconta La Gazzetta dello Sport, è seguito soltanto un confronto e un’analisi tra Stefano Pioli e la squadra per capire cosa sia successo nel blackout del secondo tempo.

Nessuna ramanzina e nessuna strigliata. Solo, appunto, un raffronto. D’altra parte – aggiunge il quotidiano – servirebbe a poco usare il pugno di ferro a febbraio, quando ormai i limiti caratteriali e non solo della rosa sono palesi.

Al campo c’erano anche il Dt Paolo Maldini e il Ds Frederic Massara. L’allenatore ha parlato alla squadra e i dirigenti si sono poi confrontati col mister. La delusione era palpabile da parte dei dirigenti, ma ha presto lasciato il posto alla ricerca delle soluzioni per provare a fare centro in Coppa Italia.

Ma in determinate stanze dell’ambiente rossonero – rivela la Gazzetta – sta iniziando a dare un certo fastidio il tema ricorrente dell’esperienza. Zvonimir Boban, per esempio, ha spesso sottolineato che una politica di soli giovani non può funzionare parallelamente a grandi obiettivi.

Ma al contempo l’esperienza costa. E finché ci sarà la grana di Nyon pronta a colpire il Diavolo, la strategia non potrà cambiare. Intanto ieri l’uomo più esperto del gruppo, ovvero Zlatan Ibrahimovic, ha provato a incoraggiare tutti i compagni: se nei primi 45 la squadra ha messo alle corde l’Inter, allora lo show si può ripetere anche contro la Juventus. E per l’occasione ci sarà un rinforzo speciale: il pubblico. Si va infatti verso i 70.000 a San Siro per la gara d’andata della semifinale in arrivo.

Gazzetta – Milan, non arriverà Rangnick: si punta un big