Sacchi svela: “Maradona mi voleva al Napoli”

Arrigo Sacchi ha raccontato un interessante retroscena che riguarda Diego Armando Maradona, che lo voleva sulla panchina del Napoli quando lui allenava il Milan.

Maradona Gullit napoli milan
Diego Armando Maradona e Ruud Gullit (©Getty Images)

Arrigo Sacchi è stato il condottiero del primo grande Milan di Silvio Berlusconi. Quella squadra giocava un calcio straordinario e vinse praticamente tutto.

Il maestro di Fusignano in un’intervista concessa alla Gazzetta dello Sport ha parlato di come la società rossonera lo supportasse e ha svelato anche un retroscena: «Mi assecondò nelle scelte. Io volevo interpreti adatti, per carattere e per personalità, al mio schema di gioco. Berlusconi e Galliani mi accontentarono, altrimenti sarei stato in difficoltà. Dico la verità, per un solo giocatore avrei fatto uno strappo alla regola. Maradona, logico. Una volta mi telefonò per convincermi ad andare ad allenare il Napoli. “Venga, mister. Qui ci sono io e partiamo sempre da 1-0…”. “E’ vero, Diego – gli risposi – ma quando tu non ci sei come facciamo?”. La squadra, per me, è sempre stata più importante del singolo giocatore. E i miei giocatori del Milan, grazie all’aiuto del gioco, sono diventati i migliori nei rispettivi ruoli. Prima non lo erano».

Diego Armando Maradona voleva Sacchi al Napoli, la squadra che in quegli anni lottava con il Milan in Italia. Il Pibe de Oro ammirava l’allenatore romagnolo e lo avrebbe voluto sulla panchina azzurra, cosa che poi non è mai avvenuta.

LEGGI ANCHE -> SERIE A TRA ANNO SOLARE E GIRONI: LA PROPOSTA DI GALLIANI