Ripresa allenamenti, si cambia: il Milan riparte in settimana?

Cambia il discorso sugli allenamenti collettivi delle squadre di calcio. I rossoneri attendono novità soprattutto dalla regione Lombardia.

Ripresa allenamenti Milan settimana
Milanello

Le regioni stravolgono il protocollo di ripresa degli allenamenti. La Serie A può bruciare le tappe della ripartenza grazie alle decisioni di alcuni governatori.

Lo scrive oggi il Corriere dello Sport, spiegando che già da domani 4 maggio, avvio della cosiddetta Fase 2, possono ricominciare gli allenamenti collettivi di molti club.

Tutto è cominciato da Emilia-Romagna e Campania, che nei giorni scorsi hanno emanato e ufficializzato la possibilità per le varie squadre professionistiche regionali di potersi allenare nei rispettivi centri sportivi, a patto che vengano sanificati e messi in sicurezza.

Da mercoledì anche le due romane (Lazio e Roma) avranno l’ok dalla regione Lazio per tornare a lavorare tra Formello e Trigoria, considerati luoghi sicuri per evitare contagi di ritorno.

Ed il Milan? I rossoneri, così come Inter, Atalanta e Brescia, attendono disposizioni dalla Lombardia e dal governatore Fontana. L’impressione è che si vada verso una reazione a catena che coinvolga tutto il paese.

La squadra di Stefano Pioli potrebbe tornare già in settimana ad utilizzare le strutture di Milanello, assolutamente sicure ed all’avanguardia. Ma con un protocollo ben preciso: controlli e tamponi almeno ogni settimana, allenamenti separati ed eventuali stop e quarantene in caso di positività nei membri di staff o squadra.

LEGGI ANCHE -> ANCELOTTI APPROVA LA SCELTA RANGNICK