Serie A, svolta CTS: cambiano le norme sulla quarantena

Il CTS ha fatto un passo indietro e cambiato le regole in caso di positività di uno o più calciatori all’interno di una squadra.

Milanello
Allenamento a Milanello (Foto AC Milan)

Arriva il dietrofront del Comitato Tecnico Scientifico in merito al protocollo per le squadre di Serie A per eventuali casi di positività per Coronavirus.

Inizialmente si era parlato di norme piuttosto rigide: squadra totalmente posta in quarantena anche per un solo caso positivo risultante dai tamponi.

Il CTS però ha accolto nelle ultime ore la contro-proposta della FIGC e della Lega Serie A: quarantena forzata solo per il calciatore contagiato, mentre il resto della squadra potrà continuare ad allenarsi in gruppo.

I tamponi, da effettuarsi due volte a settimana per ogni singolo calciatore, valuteranno se all’interno del gruppo vi siano altri contagi oppure se si è trattato di un caso isolato.

LEGGI ANCHE -> ROBINSON TORNA DOPO I PROBLEMI AL CUORE