Emergenza Covid, Tonali con l’Under 20: ecco perché

Il match dell’Italia di qualificazioni agli Europei Under 21 sarà giocato dalla squadra Under 20. E’ possibile che venga aggregato Tonali al gruppo. Ecco perché

Tonali Italia Under 20
Sandro Tonali (©Getty Images)

La Federazione italiana corre ai ripari. I casi di positività riscontrati negli ultimi giorni nel gruppo calciatori dell’Under 21 ha spinto la FIGC a scegliere l’Under 20 per giocare domani contro l’Irlanda, match valido per le qualificazioni al Campionato Europeo Under 21.

Al gruppo Under 20 di Bollini dovrebbero aggregarsi Patrick Cutrone, Samuele Ricci, Riccardo Sottil e Sandro Tonali, che hanno già avuto e superato il Covid.

Ecco il comunicato:

“Visti i casi di positività al COVID-19 emersi in questi giorni, nella consapevolezza di aver sempre operato nel pieno rispetto delle norme vigenti e dei protocolli redatti da UEFA e FIGC, la Federazione in via precauzionale e con senso di responsabilità ha stabilito che sarà la Nazionale Under 20 a disputare domani alle ore 17 allo stadio ‘Arena Garibaldi-Romeo Anconetani’ di Pisa il match con la Repubblica d’Irlanda valido per le qualificazioni al Campionato Europeo Under 21. La gara si giocherà a porte chiuse su disposizione del GOS (Gruppo Operativo Sicurezza) di Pisa.

La Nazionale Under 20 guidata da Alberto Bollini, che era stata preallertata nei giorni scorsi ed era in ritiro a Firenze da mercoledì 7 ottobre, si è sottoposta per due volte ai test molecolari che hanno dato tutti esito negativo.

Dopo la partenza della Nazionale A, tra l’altro, l’Under 20 si è trasferita presso il Centro Tecnico Federale di Coverciano, dove si sta allenando in questi giorni, con l’obiettivo di farsi trovare pronta per l’esigenza poi verificatasi di dover scendere in campo a Pisa.

Al riguardo, infine, la FIGC ha richiesto alla UEFA di poter aggregare alla Nazionale Under 20 i calciatori Patrick Cutrone, Samuele Ricci, Riccardo Sottil e Sandro Tonali, attualmente a Tirrenia con l’Under 21, i quali avevano contratto in precedenza l’infezione da COVID-19.”