Pioli non si nasconde: “Il Milan vuole tornare in Champions”

Stefano Piole vuole un Milan protagonista in Serie A e in Europa League per raggiungere l’obiettivo Champions, importante per il club.

Celtic Milan Pioli Europa League
Stefano Pioli (©Getty Images)

Stefano Pioli ha vinto il suo primo derby da allenatore del Milan e adesso punta a vincere anche in Europa League. Stasera ci sarà da affrontare il Celtic Glasgow, reduce dalla sconfitta contro i Rangers nell’Old Firm.

L’allenatore rossonero ha grande fiducia nella sua squadra, anche se non sottovaluta assolutamente gli avversari. Quella in Scozia sarà una partita ostica e tutt’altro che facile, anche se i suoi ragazzi hanno tutte le potenzialità per uscirne vincitori.

Verso Celtic-Milan: le parole di Pioli

Pioli nella conferenza stampa alla vigilia di Celtic Glasgow-Milan è stato chiaro nell’esporre i suoi obiettivi: «Sarò contento del nostro cammino europeo se supereremo il girone. Vogliamo tornare in Champions e abbiamo due strade: o vincere l’Europa League oppure giungere nelle prime quattro nella classifica del campionato».

L’allenatore rossonero non sottovaluta né il Celtic né le altre squadre inserite nel Gruppo H assieme al Diavolo: «Abbiamo un girone molto equilibrato e difficile. Sarà una battaglia fino all’ultimo match. Tutte le squadre hanno possibilità di qualificazione. I pronostici fatti sulla carta non contano. Il Celtic è una squadra che gioca un calcio molto propositivo e può crearci problemi. Daremo il massimo».

Pioli non nasconde il desiderio di andare fino in fondo all’Europa League 2020/2021, sarebbe importante per più motivi: «Normale per il Milan giocare in Europa – ha detto a Sky Sport – abbiamo fatto tanto per tornarci e superare i preliminari. Ora desideriamo dare il 100% per rimanere nella competizione fino alla fine, come insegna la storia europea del club».

Inevitabile parlare anche di Hakan Calhanoglu, che ha accusato una distorsione della caviglia sinistra due giorni fa e salterà alcune partite: «Non sappiamo se si tratta di una cosa lieve o più importante. Con lo staff sanitario monitoreremo la situazione giorno dopo giorno».

La vittoria nel derby contro l’Inter ha comportato un dispendio di energie importante, però Zlatan Ibrahimovic e i compagni hanno grandi motivazioni per la trasferta in Scozia: «La squadra sta bene – spiega Pioli – perché è la testa che comanda le gambe. Il derby ci ha portato via tante energie mentali e fisiche, ma schiererò sicuramente la migliore formazione».

A proposito di formazione, il mister rossonero non si dimostra chiuso sull’eventualità di cambiare modulo in futuro o a seconda di come si mettono le partite: «Sono elastico a livello tattico, non credo mai che le partite si vincano il modulo ma ritengo sia molto più importante mettere i giocatori giusti al posto giusto. Ora abbiamo trovato degli equilibri con queste posizioni in campo, ma ciò non significa che precludiamo altre situazioni».

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Celtic-Milan, probabili formazioni: chance per Tonali e Diaz