Stadio Milan, Populous in vantaggio su Sportium: i ricavi previsti

Milan e Inter sembrano propensi a scegliere il progetto Populous per la realizzazione del nuovo stadio, che darà ricavi molto importanti.

Milan nuovo stadio Populous Sportium
Nuovo stadio Milan-Inter | Progetti Populous e Sportium

Milan e Inter hanno un obiettivo comune molto importante: costruire un nuovo stadio in zona San Siro. Da tempo i due club lavorano insieme per riuscire a realizzare il progetto.

Il Comune di Milano ha fatto alcune richieste specifiche che le società hanno dovuto accettare. Tra queste la rifunzionalizzazione del Giuseppe Meazza e la riduzione delle volumetrie dell’area commerciale. La Scala del Calcio non verrà completamente abbattuta, come era nei piani originali.

Populous in pole su Sportium per il nuovo San Siro?

Secondo quanto rivelato dal quotidiano Corriere della Sera, tra Populous e Sportium sarebbe il primo studio ad essere in vantaggio per la realizzazione del progetto stadio di Milan e Inter.

La “Cattedrale” è ritenuta un bell’omaggio al Duomo e alla Galleria di Milano. L’impianto avrà una capienza da circa 60 mila posti e si illuminerà di rosso o di blu a seconda della squadra che giocherà.

Nei giorni scorsi i club hanno presentato al Comune di Milano il dossier del nuovo stadio ripensato in base alle richieste avanzate dal Consiglio comunale. Da Palazzo Marino hanno spiegato che l’istruttoria si concluderà entro il 15 gennaio.

Prima di affidare ufficialmente l’incarico di stendere il progetto definitivo del nuovo impianto, Milan e Inter vogliono essere sicuri della conclusione positiva dell’iter che dovrebbe portare alla dichiarazione di pubblico interesse da parte della giunta.

Nuovo stadio: quanto ricavano Milan e Inter?

Il quotidiano Il Giorno ha pubblicato stralci dello Studio di fattibilità tecnico-economica rivisto in base alle 16 richieste del Consiglio Comunale. Confermato che l’indice volumetrico sarà di 0,51% rispetto all’iniziale richiesta dello 0,63. Un valore più alto di quello indicato dal Piano di Governo del Territorio e che soddisfa le società.

Con un’area fruibile 365 giorni all’anno, i ricavi dei club dovrebbero arrivare a 131 milioni di euro. Escludendo gli incassi delle partite, il surplus derivante dal distretto viene quantificato in 78,7 milioni.

Milan e Inter ritengono fondamentale costruire un nuovo stadio e disporre di un’area commerciale redditizia per poter aumentare sensibilmente i rispettivi fatturati. La speranza è quella di poter avere quanto prima l’ok. Paolo Scaroni di recente si è detto fiducioso per l’esito finale della trattativa con il Comune.