Roma-Milan, Pioli: “Vittoria meritata. Tomori? Me lo aspettavo”

Stefano Pioli AC Milan
Stefano Pioli (©Getty Images)

Stefano Pioli ha parlato ai microfoni di Sky Sport al termine di Roma-Milan 1-2. Vittoria fondamentale per la sua squadra allo stadio Olimpico.

Queste le prime parole del mister rossonero nel post-partita: «Ho detto alla squadra che non possono essere due sconfitte a toglierci convinzioni e certezze dopo il nostro percorso. Speravamo di fare meglio, ma ci ha dato motivazione e forza. Primo tempo eccezionale, ma meritavamo dei gol in più. Vittoria importante, ci fa uscire da settimane particolari. Complimenti ai ragazzi».

La prestazione di Fikayo Tomori gli è piaciuta: «Me lo aspettavo, da subito ha giocato con personalità e livello. Subito ha mostrato presenza e forza. Comunque credo che il collettivo permetta al singolo di esprimersi al massimo. Abbiamo vinto meritatamente un match importante e difficile».

Pioli spiega come ha affrontato la Roma, subendo anche qualcosa: «Abbiamo provato ad essere più attendisti sulla loro costruzione, loro hanno giocatori di velocità e qualità, a volte ci hanno presi in contropiede. Sono rischi che a volte prendi quando sei aggressivo. Abbiamo recuperato anche più palle nella metà campo avversaria, è positivo. Oggi più benefici che costi nel nostro atteggiamento».

Il tecnico rossonero prosegue: «Siamo una squadra giovane, non può avere tutte le furbizie che una squadra esperta e matura ha. Stiamo facendo qualcosa di molto importante, abbiamo 17 punti in più rispetto a un anno fa e con l’Europa League. Grande spirito e qualità oggi, volevamo tornare a vincere e siamo felici di avercela fatta».

Ibrahimovic, Calhanoglu e Rebic come stanno? Fuori tutti e tre per infortunio. Pioli replica: «Tutti e tre problemini muscolari, sembrano più affaticamenti che cose serie. Valuteremo domani. Spero di avere più giocatori possibili a disposizioni. Spero non abbiamo infortuni gravi».

Milan criticato, l’allenatore spiega: «Il nostro ambiente calcio è strano. Se avessimo detto che a questo punto il Milan sarebbe stato secondo, nessuno ci avrebbe creduto. Fossimo stati a 3 punti dalla zona Champions qualcuno avrebbe detto che era un grande campionato. Ci sono sette squadre forti, le prime quattro saranno molto contente alla fine e vogliamo essere tra queste. All’inizio abbiamo alzato le aspettative».

Fabio Caressa chiede ironicamente se ha fatto vedere i giornali che hanno criticato la squadra. Pioli risponde: «Ho fatto vedere alcune trasmissioni vostre del Club… No, non è vero… La cosa bella del gruppo è che è giovane e responsabile. Abbiamo sofferto, sapevamo di avere deluso, però è bastato parlare chiaro. Crediamo nel nostro lavoro e nelle nostre qualità. Sappiamo che ci sono altri ostacoli e siamo pronti a superarli».