Milan, obiettivo Expo di Dubai: la strategia del club

Paolo Maldini e altri emissari del Milan negli Emirati Arabi di recente per parlare di questioni commerciali. In ballo l’Expo di Dubai.

Casa Milan
Casa Milan (©Getty Images)

L’arrivo di Ivan Gazidis come amministratore delegato ha comportato una rivoluzione nel settore commerciale del Milan, dove sono stati assunti alcuni professionisti di esperienza internazionale per aumentare il fatturato.

Un grande lavoro è stato svolto da Casper Stylsvig, Chief Revenue Officer, che in questi mesi assieme agli altri collaboratori è riuscito a stingere diverse partnership strategiche per il club. L’ultima quella con BMW, dopo quattro anni nei quali il Milan non aveva alcun legame con un marchio automobilistico. Le prospettive per il futuro della società di via Aldo Rossi sono rosee, soprattutto se vi sarà il ritorno in Champions League.


Leggi anche:


Milan, nuova iniziativa a Dubai?

Recentemente una delegazione del Milan si è recata a Dubai per fare visita alla sede di Emirates, sponsor principale della squadra dalla stagione 2010/2011. C’è stato un incontro con Tim Clark, presidente della compagnia aerea mediorientale, per parlare della partnership in scadenza tra due anni. Ma ci sono stati anche altri meeting.

Il direttore tecnico Paolo Maldini, il chief revenue officer Stylsvig, lo sponsorship sales director Mike Oettle e il venue director Alessandro Zissis Bernacchi hanno parlato anche di altri possibili sviluppi commerciali negli Emirati Arabi.

Il quotidiano Tuttosport spiega che il Milan potrebbe avere un ruolo significativo nel corso dell’Expo che si svolgerà a Dubai dal 1° ottobre 2021 al 31 marzo 2022. L’esposizione universale, la cui edizione scorsa è stata rinviata a causa dell’emergenza Covid-19, ha già dei legami con il mondo del calcio. La FIGC aveva firmato un accordo con gli organizzatori nel maggio 2019. Adesso anche il Milan potrebbe entrare nell’agenda.

Il management commerciale rossonero è intenzionato a promuovere una serie di iniziative che nei prossimi mesi potrebbero avere il grande impulso della qualificazione Champions. Il ritorno della squadra nella massima competizione UEFA per club certamente aiuterà il Milan ad attirare maggiori sponsor e ad aumentare un fatturato abbastanza stagnante da diversi anni.