Pioli: “Tonali, Leao e Krunic totalmente cambiati. Tutti devono sentirsi titolari”

Stefano Pioli ha commentato la vittoria del suo Milan contro il Cagliari. I rossoneri hanno battuto 4-1 i sardi grazie alle reti di Giroud, Leao e Sandro Tonali

Stefano Pioli
Stefano Pioli (© Getty Images)

Il Milan non sbaglia. Stefano Pioli – intervenuto ai microfoni di DAZN – ha commentato il netto successo contro il Cagliari. La squadra dopo un anno e mezzo ha potuto giocare a San Siro, con i suoi tifosi: “Ritrovare i tifosi è una grande emozione e siamo stati bravi a mettere sul campo l’energia che ci hanno trasmesso – esordisce Pioli -. E’ importante che la squadra abbia dimostrato di avere le idee chiare. Tonali? Ha lavorato tanto, nel calcio succedono cose strane. Io al primo giorno di raduno ho trovato tre calciatori completamente maturati, Sandro, Leao e Krunic. Tonali ha tutto. Le difficoltà arriveranno e alla ripresa avremo 7 partite in 20 giorni e quello che conta sarà avere tutti pronti”.

Due punte – “Sono aperto ad ogni situazione, cambieremo di partita in partita. Sono i concetti che fanno la differenza non le posizioni”.

La Champions per avere ancora più mentalità – “Io li riconosco tutti come titolari, forse arriveranno un paio di calciatori… se tutti si faranno trovare pronti, ci sarà spazio per tutti. Ogni partita in Europa sarà un’opportunità per crescere e ci vorrà sempre entusiasmo”.

Poker  – “In amichevole avevamo segnato poco, oggi ci siamo mossi con decisione e qualità. Non si può sperare di tirare in porta sempre 20 volte e quindi bisogna essere sempre più efficaci. E’ bello vincere giocando bene ma dobbiamo abituarci a vincere anche giocando male”.

Leao – “Voleva giocare tutta la partita. La sua crescita è evidente a tutti e sono sicuro che farà una grande stagione”.