Pellegatti crede in Ibra: “Come Colombo. Pronto per la sfida più importante”

Le parole di Carlo Pellegatti su Zlatan Ibrahimovic. L’attaccante potrebbe presto tornare in gruppo: l’obiettivo è essere a disposizione contro il Porto

Zlatan Ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic (© Getty Images)

Sul proprio canale YouTube, Carlo Pellegatti ha detto la sua su Zlatan Ibrahimovic. La speranza di tutti i tifosi del Milan è che l’attaccante svedese possa presto rientrare in gruppo, magari già in questa settimana.

Le ultime notizie legate ad una sua possibile assenza contro il Verona hanno demoralizzato un po’ i sostenitori dello svedese, sempre più scettici. Il noto giornalista, con le sue parole, invita a credere ancora su Ibra: “Capto un po’ di rassegnazione sul fatto che il Milan non possa contare più sul solito Zlatan Ibrahimovic. Io, invece, sono sicuro che lo svedese – voglio fortemente pensarlo – possa sorprendere tutti gli scettici e i dubbiosi, ancora una volta e incominciare a giocare, con un sostantivo che farebbe la differenza per lui, continuità.

Se giocasse davvero con continuità il resto conterebbe poco perché classe carisma, forza stile, pericolosità, tutto questo non gli è mai sceso. Solo la continuità deve crescere, con la continuità crescerebbero i risultati del Milan. Vogliamo che Ibra festeggi un gol in Europa per essere il giocatore meno giovane ad aver realizzato un gol in Champions League. Mi auguro che vinca questa sfida, io non sono tra gli scettici”.

Ritorno in gruppo – “Voglio che si presenti oggi come Cristoforo Colombo, che baci l’erba di Milanello, per iniziare a zampettare per poi unirsi ai compagni, magari alla fine della settimana. Forse non pronto per il Verona ma per il Porto, la partita più importante perché servirà vincere. E’ la partita più complicata e difficile degli ultimi anni europei”.