Milan, un arrivo un temibile avversario: quanti gol ai rossoneri

Il Milan conclude gli impegni di novembre contro il Sassuolo a San Siro. Un avversario spesso ostico per i rossoneri come confermano i risultati recenti nei confronti casalinghi contro i neroverdi

Il Milan ritrova il Sassuolo a San Siro a sette mesi di distanza dall’ultima sfida dello scorso aprile conclusa con l’1-2 in rimonta firmato da una doppietta di Raspadori. Un ko cui ne seguì subito un altro con la Lazio, due risultati che misero in bilico la qualificazione in Champions nello scorso campionato poi conquistata nel finale.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

Se al Mapei Stadium, il Milan ha vinto le ultime 5 sfide contro il Sassuolo, a San Siro il bilancio non è altrettanto positivo. La vittoria manca dal 2 marzo 2019 (0-1 con autogol di Lirola) quando sulla panchina rossonera siedeva Gattuso. Con Pioli, oltre alla citata sconfitta di aprile, l’altro incrocio a San Siro è terminato 0-0. Era il 15 dicembre 2019, un momento difficile per i rossoneri che la settimana seguente avrebbero perso 5-0 con l’Atalanta, in quella che ormai è considerata una partita spartiacque nella storia recente del club.

In passato, tuttavia, il Milan ha faticato e non poco con il Sassuolo anche nei match di Reggio Emilia. Merito di Domenico Berardi che, proprio contro i rossoneri, ha all’attivo un primato personale finora ottenuto in Serie A.


Leggi anche


Berardi, quanti gol contro il Milan

Il Milan è la squadra di Serie A alla quale, finora, Berardi ha segnato più gol. In quindici partite disputate tra Serie A e Coppa Italia, l’attaccante del Sassuolo ha trafitto 9 volte i rossoneri. Gran parte dei gol sono arrivati nelle prime due stagioni del Sassuolo in A con il poker nel 4-3 del gennaio 2014 che è costato la panchina a Allegri e la tripletta nel 3-2 dell’aprile 2015, un ko quest’ultimo arrivato quasi al termine di una stagione da dimenticare per il Milan allenato all’epoca da Inzaghi.

Domenico Berardi
Domenico Berardi nell’1-2 per il Sassuolo dello scorso aprile (©Getty Images)

Il 25 ottobre 2015, Berardi è stato anche il primo attaccante ad aver segnato a Donnarumma in Serie A. In quel giorno, infatti, l’ex portiere esordiva in campionato schierato a sorpresa da Mihajlovic al posto del titolare Diego Lopez. Quel giorno, il Milan vinse 2-1 grazie al gol decisivo di Luiz Adriano nel finale. Stesso risultato ma, a campi invertiti, dello scorso dicembre quando Berardi ha siglato il suo ultimo gol contro i rossoneri, su punizione, nella partita in cui Leao ha segnato il gol più veloce di sempre in Serie A.

Non solo gol ma anche assist decisivi per Berardi, ben 4. Due per i gol di Sansone e Zaza che hanno permesso al Sassuolo di espugnare San Siro il 6 gennaio 2015 (1-2 sempre con Inzaghi in panchina). Un altro nel 2-0 del 2016 al Mapei Stadium, un ko che ha preceduto l’esonero di Mihajlovic poi arrivato dopo la successiva sconfitta con la Juve. Infine, l’ultimo per Raspadori autore del gol decisivo nell’1-2 per i neroverdi di De Zerbi dello scorso aprile.