Non solo Ibra | Futuro in bilico: un finale sotto esame

Giorni intensi per l’attaccante, chiamato a convincere il Milan. A fine stagione si tireranno le somme: ora è sotto esame. Il punto della situazione

Finiti gli impegni per le Nazionali, anche il Milan di Stefano Pioli può finalmente concentrarsi solo ed esclusivamente sul campionato. I rossoneri saranno impegnati lunedì e avranno dunque qualche giorno per poter preparare al meglio la partita contro il Bologna, in programma a San Siro.

Milan
Milan (©LaPresse)

Il Diavolo recupererà i pezzi nelle prossime ore: a Milanello sono attesi i nazionali, che dovrebbero però allenarsi in gruppo solamente nella giornata di domani. Sarà importante capire quali sono le reali condizioni di Alessandro Florenzi. Da Milanello ci dicono che non si tratta di nulla di grave. Oggi dovrebbe dunque essere con il resto del gruppo.

Sono tanti i calciatori che non sono stati impegnati in Nazionale e che hanno potuto lavorare con Stefano Pioli con maggiore continuità. Sono stati giorni di allenamenti intensi per Calabria, Tomori e per tutti gli altri rimasti a Milanello.

Rebic nel mirino

I riflettori, però, sono stati puntati su Ante Rebic. L’attaccante croato – di cui si parla molto nei giornali sportivi, in edicola stamani – ha potuto migliorare la propria forma fisica. L’obiettivo è chiudere la stagione da protagonista, dopo mesi di enorme difficoltà.

Sono stati tanti gli infortuni per l’ex Eintracht Francoforte. Infortuni che gli hanno fatto saltare diverse partite. Rebic, che ha sempre impiegato tanto a recuperare, ha giocato in stagione 23 match, per un totale di 913 minuti, andando a segno tre volte e realizzando due assist.

Un bottino del quale non si può essere chiaramente soddisfatti. Rebic è chiamato a svoltare in queste ultime partite, per dare un senso alla sua annata, fin qui, alquanto deludente.

Il Milan non può essere soddisfatto del suo giocatore, troppo discontinuo. Sa perfettamente che quando sta bene è davvero importante per la squadra. Ma quest’anno le volte in cui lo è stato davvero sono state poche.

Ecco perché al termine della stagione, il club sarà chiamato a fare delle valutazioni in merito. Pioli gli darà fiducia, toccherà a Rebic riuscire a ritagliarsi un ruolo da protagonista.

Già lunedì potrebbe avere una possibilità importante. Non è da escludere che il mister decida di farlo partire dal primo minuto. Lo scopriremo, chiaramente nei prossimi giorni quando Leao inizierà a scaldare i motori. Rebic dovrà farsi trovare pronto. Al Milan serve il miglior Ante.