Milan-Bologna, Pioli: “Occasione mancata. Escludo dei freni mentali”

Pioli al  termine di Milan-Bologna ha parlato ai microfoni di Sky Sport: c’è delusione per il risultato finale.

C’è tanta amarezza nel Milan per non aver vinto contro il Bologna a San Siro. Lo 0-0 di oggi è veramente deludente. Adesso il Napoli è a -1 e l’Inter a -4.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

Stefano Pioli nel post-partita ha commentato ai microfoni di Sky Sport la prestazione e risultato: “Facile l’analisi di stasera, non siamo riusciti a trovare il guizzo per buttare dentro la palla. La squadra ha fatto la partita, ma o la sblocchi o diventa un match fisico e nervoso. Ci è mancato il guizzo, il calcio è così. Andrà meglio la prossima”.

Freno mentale oggi? Il tecnico rossonero nega: “Lo escludo totalmente. La partita è stata affrontata nel modo giusto, siamo mancati nei 20 metri finali. Costruiamo tanto e segniamo poco, questa è la realtà. Non siamo stati presuntuosi o troppo carichi. La prestazione rimane. Nell’occasione di Calabria c’era Diaz solo. Serve più lucidità ed efficacia in area avversaria”.

Sarà ancora un campionato di up & down: “Mi aspetto queste difficoltà per tutte le squadre. Doveva essere un weekend favorevole, invece di aumentare il vantaggio lo abbiamo diminuito. Bisognerà lottare fino alle ultime due giornate, speriamo di fare più gol per poter battagliare fino alla fine. La squadra merita di farlo”.

Pioli ammette che è un’occasione persa quella di stasera contro il Bologna: “È chiaro che giochiamo sempre per vincere, è un’occasione mancata. Dobbiamo trovare delle situazioni nelle quali migliorare nelle prossime gare”.

Gli viene chiesto della posizione di Brahim Diaz: “Nel secondo tempo abbiamo giocato nella metà campo del Bologna, quindi il trequartista doveva andare a rimorchio in area. Di palloni ne ha toccati. Forse l’entrata di Zlatan ci ha fatto buttare troppi palloni dentro, eravamo meno lucidi. La squadra ha fatto di tutto, su prestazione e voglia di vincere non ho niente da rimproverare. Cercheremo di fare meglio”.

L’allenatore del Milan conclude così il suo intervento da San Siro: “Il Bologna ha fatto una buona partita nel primo tempo, a viso aperto, e avevamo avuto diverse ripartenze che potevamo sfruttare meglio. Nella ripresa si sono chiusi ed è diventato difficile. Ora pensiamo al Torino, che ha fermato Inter e Juventus giocando con intensità. Dobbiamo provare a fare bene domenica prossima”.